Udine: 37enne nordafricano arrestato per percosse e minacce alla moglie

furgone-polizia Era sposato con una cittadina italiana, ma conviveva anche con una connazionale, da cui aveva avuto tre figli, che sottoponeva a continui maltrattamenti. Un cittadino nordafricano di 37 anni è stato arrestato nel pomeriggio di ieri dagli agenti della Squadra Mobile di Udine, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip Roberto Venditti su richiesta del pm Claudia Finocchiaro, che lo ha indagato per i reati di maltrattamenti e lesioni commessi tra il 2012 e il 2013. Le indagini sono partite a luglio scorso, quando la donna si è recata in Ospedale a San Daniele del Friuli a seguito di un incidente stradale in cui era rimasta coinvolta mentre era in auto con il compagno. E’ in quell’occasione che la donna, 31 anni, aveva spiegato ai sanitari che il compagno aveva perso il controllo dell’auto mentre la picchiava, minacciando di ucciderla. Le indagini hanno portato a raccogliere una corposa serie di referti medici redatti tutte le volte che la donna, picchiata dal compagno, era stata costretta a rivolgersi ai sanitari. E’ emerso così un grave quadro probatorio di violenze, lesioni, minacce, prevaricazioni e sopraffazione fisica e psicologica subite da almeno un anno dalla vittima, che hanno indotto la Procura a chiedere la misura cautelare nonostante la donna non abbia mai voluto denunciare il compagno.

489