Telegram

Udine: a Cornino una notte in riserva – 22 ago 2015

 

 

NEWSLETTER-notteriserva2015-01-01Eccezionalmente sabato 22 agosto presso il Centro visite della Riserva verranno liberati degli esemplari di rapaci notturni provenienti dal centro di recupero della fauna selvatica di Campoformido (UD). 

Per questioni organizzative la prenotazione è obbligatoria.

Il costo della partecipazione è di 5€ a persona.

Per info e prenotazioni: centrovisite @ riservacornino . it   +39 0427808526

I RAPACI NOTTURNI

Nelle tradizioni e nell’immaginario dei popoli di tutto il mondo, i rapaci notturni sono spesso stati un simbolo negativo, capace di suscitare timore e diffidenza. Le abitudini notturne,   i grandi occhi frontali, la voce inquietante, i ciuffi sul capo simili a due diabolici cornetti   hanno fatto associare questi uccelli alla magia e al malocchio. In realtà si tratta di adattamenti a un ruolo assai importante nelle catene alimentari e anche di grande utilità per  il controllo dei roditori.

Poco conosciuti anche da molti appassionati di natura in quanto difficili da contattare a causa delle particolari abitudini di vita, cerchiamo in questa serata di approfondire la  conoscenza di questi interessantissimi uccelli.

A.ST.O.R.E. – FVG (Associazione Studi Ornitologici e Ricerche Ecologiche del Friuli Venezia Giulia) è nata nel 2003, quando è stata ravvisata la necessità di un organismo differente da tutte le associazioni esistenti in Regione, che potesse presentarsi come consulente scientifico al servizio di enti come i Comuni, le Province, la Regione stessa, ma anche le Università e le associazioni ambientaliste, con la finalità di produrre ricerche mirate e dati scientifici attuali, veritieri ed aggiornati.

Fra le sue finalità ha quelle di promuovere e diffondere l’interesse per l’ornitologia, con particolare riguardo alla conoscenza e alla conservazione dell’avifauna selvatica e degli ambienti naturali che la ospitano, nonché della flora-vegetazione ed altre specie animali (vertebrati ed invertebrati) presenti nei medesimi ambienti. Proprio per questo vengono organizzati vari corsi (sia di base che di approfondimento), conferenze ed escursioni tematiche.

Ha anche lo scopo di promuovere, coordinare e realizzare ricerche e studi sull’ecologia, etologia, distribuzione, consistenza, tendenza e strategie di conservazione dell’avifauna selvatica, nonché ricerche sugli ambienti che la ospitano e sulle specie animali e vegetali, anche al fine di costituire banche dati.
Dalla sua costituzione si occupa dei Censimenti degli uccelli acquatici svernanti nel FVG (IWC), sia fornendo censitori esperti sia assemblando ed elaborando i dati raccolti.

 

L’A.F.A.M., Associazione Friulana di Astronomia e Meteorologia, nell’ambito della propria attività divulgativa volta alla conoscenza dell’astronomia, indica la seguente proposta di collaborazione per l’osservazione pubblica di oggetti celesti.

1) osservazione guidata degli oggetti celesti con l’utilizzo della seguente strumentazione:

– due telescopi semiprofessionali, con laser di puntamento e strumenti accessori vari;

– un binocolo astronomico;

2) presenza di un gruppo di astrofili, membri dell’Associazione, per la conduzione delle osservazioni, con laser di puntamento per una descrizione didattica e per l’orientamento sulla volta celeste;

3) disponibilità del personale a contatti e richieste varie di approfondimenti sulla materia.

facebook
720