Udine: a Paluzza approfondimento sui cosacchi in Friuli – 4 ago 2018

Sabato 4 agosto 2018 il Comune di Paluzza, in collaborazione con Historia Gruppo Studi Storici e Sociali e il patrocinio dell’Università degli studi di Udine ha organizzato un convegno internazionale per ricordare, in occasione della stampa per i tipi di Falzea Editore del secondo romanzo dello scrittore friulano Claudio Calandra con sullo sfondo l’occupazione della Carnia da parte dei Cosacchi (La strada del destino, 2018).
L’Amministrazione comunale di Paluzza si dimostra particolarmente attenta con questo convegno ad un approccio alla ricerca storica e alla valorizzazione dell’identità e della cultura della Carnia che si colleghi alla produzione intellettuale di uno scrittore come Claudio Calandra che ha ottenuto riconoscimenti dalla cultura italiana come la selezione al Premio Campiello e la pubblicazione da parte di un importante editore nazionale (Falzea).
Il convegno si svolge in due sessioni: la mattina i profili storici, dedicati alla ricostruzione della forzata convivenza e della tragica diaspora del nemicocon gli studiosi G. Kobro (Università di Mainz e Kosakenmuseum di Lienz) e F. Barazzutti (Storico ) e con l’inquadramento delle vicende dal punto di vista geopolitico da parte di G. Cevolin (Università di Udine e Historia Gruppo Studi Storici e Sociali Pordenone); il pomeriggio i profili memorialisticicon l’attenzione alla pietà della gente della Carnia e ai profili letterari  ( M. Di Ronco storica, I. Voronko Presidente Ass. “Unità” Provenienti ex URSS, M. Rossi dell’Istituto Storico della Resistenza di Trieste,           M. Turello saggista e critico letterario; concluederà i lavori la presentazione del romanzo “La Strada del destino” di C. Calandra con la partecipazione dell’autore.
Il Gruppo Studi Storici e Sociali Historia di Pordenone (canale video su youtube: gcevolin e pagina pubblica Facebook: eurohistoria) e SECAB – energia per la cultura (www.secab.it) affiancano l’Amministrazione comunale di Paluzza in questo prestigioso progetto internazionale.
3.029