Bearzi

Udine: a Resiutta è tempo della festa dell’agricoltura – 5 ott 2014

resiuttaCi sarà la centrale del latte, con le mucche pronte a servire la colazione ai più mattinieri, ci saranno le passeggiate in calesse, i giochi organizzati dall’associazione il Villaggio degli orsi, ma soprattutto ci saranno tanti alveari e le grandi protagoniste della giornata: le api.
Resiutta, domenica 5 ottobre, per un giorno si trasforma in un grande alveare all’aperto, in occasione della festa dell’Agricoltura, dedicata quest’anno proprio al tema delle api e del miele.
Una giornata speciale in cui far conoscere ai più piccoli l’affascinante mondo delle api, grazie al consorzio apicoltori della Provincia di Udine e in cui i più grandi potranno degustare i migliori piatti di miele abbinamenti tra i formaggi e il miele.

Con una colazione con latte e miele diamo alle 8.30 il buon giorno ai primi arrivati a Resiutta!!

Agli appassionati è dedicato l’appuntamento con l’escursione gratuita e guidata  alla “ Miniera del Resartico” a cura dell’Ente Parco Naturale delle Prealpi Giulie, con ritrovo alle ore 9.00 a Resiutta presso la mostra della Miniera – ex scuole (durata 5/6 ore). Per informazioni: tel. 0433-53534.

         Alle ore 10.30, presso le ex scuole sarà presente ad illustrarci il MAGICO MONDO DELLE API il CONSORZIO APICOLTORI DELLA PROVINCIA DI UDINE che approfondirà con esperti l’attività di allevamento delle api, il rapporto tra uomo, insetti e ambiente.

Alle ore 11.30 in collaborazione con i giovani dell’I.S.I.S. “Jacopo Linussio “- alberghiero  di Tolmezzo degustazione dei principali tipi di miele e abbinamenti miele e formaggi guidata da esperti del Consorzio Apicoltori della Provincia di Udine

Dalle ore 10.00 e fino a tardo pomeriggio saranno presenti negli stand:

– I giovani dell’I.S.I.S. “Jacopo Linussio “- alberghiero  di Tolmezzo,  gli studenti dell’ I.S.I.S. “Solari” e quelli del Ce.F.A.P. – Centro di Educazione  e Formazione Agricola Permanente di Tolmezzo che illustreranno la loro attività con dimostrazioni di lavorazioni e prodotti derivati in tema;

– Il Consorzio Apicoltori della Provincia di Udine, presente anche presso la ex scuola con Mostra del magico mondo della api;

– I prodotti agro alimentari del paniere del Parco Naturale delle Prealpi Giulie.

Momenti di gioco, creatività e divertimento sono proposti ed in programma dalle 10.30 alle 16.30  a cura della Associazione Villaggio degli Orsi di Pulfero con il laboratorio  per bambini dedicato al magico mondo delle api: attività con materiali naturali, face painting a tema  e alle ore 16.00 lettura animata a tema.

Le vie del paese si animeranno con gli stand dedicati alla gastronomia, all’artigianato e hobbistica. Sarà riproposta  la pesca di beneficenza floreale dove si possono vincere piante, fiori e sementi. Si potranno fare passeggiate lungo le vie in calesse.

Dalle 15.00 le strade si animeranno con la sfilata di costumi – scultura a cura dell’associazione Asc Ravinis di Paularo.

Il saluto finale, alle 16.30, sarà in compagnia dei bambini e dei ragazzi a cui verrà offerta merenda a base di miele, pane , biscotti, succhi di frutta biologici e di produzione locale.

 
La manifestazione è organizzata dalla Comunità Montana del Gemonese, Canal del Ferro e Val Canale, in collaborazione con il Comune di Resiutta e l’Ente Parco Naturale delle Prealpi Giulie.
Come da tradizione sarà riproposta la pesca di beneficenza con piante, fiori e sementi e l’escursione alla miniera del Resartico (partenza ore 9).
“Ogni anno scegliamo un tema diverso e quest’anno – spiega uno degli organizzatori, Lorenzo Beltrame, della Comunità Montana – abbiamo voluto porre l’attenzione sulle api. Oltre agli aspetti produttivi vogliamo mettere in evidenza anche quelli ambientali: le api infatti sono indicatori importanti della sanità dell’ambiente, quindi strettamente legate alla vita dell’uomo”.
Non mancheranno delle riflessioni sul settore dell’apicoltura. “La stagione non è stata brillante – continua Beltrame – anche a causa del tempo. Ma gli aspetti positivi, soprattutto per le nostre montagne, non mancano: sono sempre più gli apicoltori che dalla pianura si spostano e scelgono questa zona per le loro api, riscontrando un deciso miglioramento nella qualità del miele”.
A fare da cornice al grande evento la presenza dei giovani dell’Istituto alberghiero Linussio di Tolmezzo che garantiranno la degustazione guidata in collaboratori con gli esperti del consorzio apicoltori della provincia di Udine.

facebook
724