Udine: Afterhours in concerto – 12 febb 2015

06-ilariamagliocchettilombi_mailDopo il trionfale tour invernale con “Hai Paura del Buio?”, bissato anche nel periodo estivo, capace di registrare il tutto esaurito nei club e nei festival della nostra penisola, gli AFTERHOURS,  band indie rock italiana fra le più influenti di sempre, annuncia oggi un nuovo importante capitolo del proprio viaggio musicale. Con “Teatri 2015”, Manuel Agnelli e soci toccheranno le città più importanti d’Italia tra cui Roma, Milano, Torino, Napoli, Firenze e Udine tra le altre, per una serie di imperdibili live che vedranno il gruppo in una versione molto intima e ricercata. InFriuli Venezia Giulia un unico imperdibile appuntamento, il prossimo 12 febbraio (inizio ore 21.00) al Teatro Nuovo Giovanni da Udine. Ibiglietti per l’atteso concerto, organizzato dal Teatro Nuovo Giovanni da Udine e Azalea Promotion, in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia, Il Comune di Udine e Live Nation Italia, inserito nel pacchetto “Music&Live” dell’Agenzia TurismoFVG, saranno in vendita a partire dalle 10.00 di giovedì 9 ottobre online su Ticketone.it, nei punti autorizzati Ticketone e Azalea Promotion e dal pomeriggio anche nelle biglietterie del Teatro Nuovo Giovanni da Udine.

È lo stesso frontman Manuel Agnelli a commentare questo nuovo progetto della band: “I teatri rappresentano una preziosissima occasione per sperimentare un tipo di tensione completamente diversa dal concerto rock, fatta di tempi dilatati, pause e silenzi, e di una più intima complicità con il pubblico“. Gli Afterhours, band riferimento del genere indie rock italiano, nascono a Milano nella seconda metà degli anni ottanta. Le maggiori influenze della loro musica derivano da Velvet Underground e Television. Il 1990 è un anno importante per la band, che vede la pubblicazione del primo album “During Christine’s Sleep”, caratterizzato da atmosfere introspettive e sofferte, capace di attirare da subito l’attenzione della comunità rock italiana. Il secondo lavoro è “Pop Kills Your Soul” (1993), che contiene alcune tracce successivamente riprese, tradotte ed incluse nel terzo album, quello della svolta, intitolato “Germi”, del 1995, primo disco in italiano della band. In “Germi” emergono chiaramente le caratteristiche tipiche che faranno la fortuna della band: suono diretto, talvolta con inaspettate aperture melodiche, talvolta squisitamente punk, ispirazioni noise, psichedeliche, post-punk e post-grunge. A distanza di due anni, nel 1997, la band produce quello che molti considerano il loro capolavoro assoluto: “Hai paura del buio?”. In esso converge la furia hardcore, il pop melodico, la sperimentazione, il grunge deciso, l’hard rock e ballate acustiche. In mezzo anche tante distorsioni psichedeliche. Nel 2013 l’album “Hai paura del buio?”, dopo essere stato insignito da una giuria di giornalisti come miglior disco indipendente degli ultimi 20 anni, ha vinto anche la classifica di preferenza degli album italiani degli ultimi 15 anni in un referendum tra il pubblico. L’annuncio odierno del concerto degli Afterhours al Teatro Nuovo Giovanni da Udine segue quelli dei giorni scorsi di altri tre grandi appuntamenti con il meglio della musica italiana e internazionale: il Maestro Franco Battiato (13 novembre), la leggenda Patti Smith (5 dicembre) e l’icona folk Davide Van De Sfroos (6 dicembre). Biglietti in vendita. Tutte le informazioni su www.azalea.it .

510