Udine: aggredisce prostituta che lamenta prestazione troppo lunga


Esasperata da un rapporto sessuale che sembrava non finire mai, era disposta anche a restituire i 50 euro ricevuti dal cliente per la prestazione. E’ cominciata così ieri pomeriggio, in un appartamento di Paludo di Latisana (Udine), la disavventura di una prostituta friulana malmenata dall’amatore insaziabile, finito in manette al termine del rapporto per estorsione aggravata e lesioni personali. L’uomo, R.F., di 39 anni, di San Michele al Tagliamento (Venezia), è stato arrestato nel pomeriggio dai carabinieri di Latisana intervenuti nell’appartamento con due pattuglie per rispondere alla richiesta di aiuto della donna. Concordato velocemente il rapporto al telefono mezz’ora prima, cliente e prostituta si erano incontrati e lui le aveva consegnato i 50 euro. Il rapporto, però, è proseguito troppo a lungo e la donna ha manifestato l’intenzione di interromperlo, restituendo il denaro. L’ipotesi però ha fatto infuriare il cliente che l’ha aggredita tirandole i capelli e strappandole la biancheria intima, provocandole alcune, lievi, escoriazioni.

Lascia un commento

688