Bearzi

Udine: Ampezzo, “Not da lis muars” – 31 ott 2014

La-Not-dalis-Muars-Rievocazione-Capodanno-Celtico-Ampezzo-31-ottobre-20141-483x720 27 ott 2014 – La Pro Loco Tinisa Ampezzo in provincia di Udine, subito dopo il tramonto (alle 19 circa), nei cortili e nelle contrade di Ampezzo, piccolo centro storico tra le montagne Carniche, si svolge la rievocazione storica della “NOT DALIS MUARS”. Appuntamento con il capodanno celtico che da qualche anno si tiene ad Ampezzo (provincia di UDINE) nella notte del 31 ottobre.?Il nome della festa, in lingua italiana, sarebbe letteralmente tradotto in “LA FESTA DEI MORTI”, dove però il nome “muars” va inteso come l’espressione con cui in dialetto erano nominate le zucche scavate ed intagliate, che le famiglie del paese usavano portare illuminate di casa in casa come tradizione ereditata dagli avi.?Una rievocazione che viene da lontano, quando si pensava che in questa notte, allo scendere del sole al minimo sull’orizzonte, i defunti in occasione della fine del vecchio anno e l’inizio del nuovo, tornassero liberi di vagare per le campagne e ritornare laddove avevano vissuto.?La rievocazione si basa principalmente sull’esposizione di zucche intagliate ed illuminate, lungo le vie del centro storico, che per l’occasione vengono rese completamente buie ed illuminate soltanto dal bagliore di fuochi e fiaccole.?In questa atmosfera surreale il visitatore è avvolto dalla musica, proveniente da ogni cortile, dagli odori del cibo e coinvolto dagli spettacoli di intrattenimento per grandi e bambini.

 A partire dalle ore 19.00: – Chioschi enogastronomici con le specialità della zona;- Caldarroste e Ribolla- Spettacoli Itineranti- Canta storie- Intrattenimento per bambini- Zucche illuminate
A partire dalle ore 23, in piazza, After Party con Mitch DJ & Ste
facebook
958