PopSockets

Udine: arrestato 43enne albanese. E’ accusato di traffico di esseri umani

carabinieri notteUn albanese di 43 anni, condannato nel suo paese d’origine per i reati di traffico di esseri umani e di omicidio plurimo, e’ stato arrestato dal Nucleo investigativo del Comando provinciale dei Carabinieri di Udine nel quartiere dei Rizzi, alla periferia nord del capoluogo friulano. L’uomo, che si trovava a Udine perche’ – si e’ appreso dal Comando provinciale dei Carabinieri – godeva dell’amicizia di alcuni cittadini albanesi residenti nel capoluogo friulano, e’ stato catturato, privo di documenti, a seguito di una prolungata attivita’ di osservazione. Condannato dal tribunale di Vlore (Albania) perche’ considerato responsabile della morte di 21 clandestini annegati il 9 gennaio 2004 nel Mare Adriatico durante un trasporto dall’Albania all’Italia, C.D., queste le sue iniziali, era stato colpito da un ordine internazionale di cattura perche’ deve scontare 25 anni di carcere. L’arrestato – hanno spiegato i Carabinieri di Udine – era inserito in una vasta organizzazione criminale che nel corso degli anni 2000 ha trasportato numerosi clandestini dall’Albania in Italia. Domani nel corso di una conferenza stampa, i militari del Nucleo investigativo illustreranno i dettagli dell’operazione, avvenuta in coordinamento con l’Interpol, e le indagini che hanno portato all’arresto del pericoloso latitante. (ANSA).

facebook

Lascia un commento

384