Bearzi

Udine: Arta Terme, week end naturalistico 22/24 maggio 2015

Piatto carnico con erbe primaveriliCon oltre 2100 specie conosciute di piante superiori, erbe, fiori, la Carnia, in rapporto alla sua superficie, è la regione più ricca d’Europa dal punto di vista botanico. Le fioriture iniziano a maggio e verso la metà di giugno raggiungono il loro massimo splendore, ma per tutta l’estate nei prati di bassa ed alta quota sbocciano fiori e crescono erbe delle più svariate specie alpine, dalle più comuni alle più rare (come ad esempio una ricchissima varietà di orchidee). Da tempo immemorabile, fiori ed erbe sono entrati a far parte della cultura, delle leggende, della farmacopea, della gastronomia carnica ed ancor oggi vengono raccolti per essere utilizzati in cucina o per preparare rimedi salutari. Ricche di principi attivi, sali minerali, fibre vegetali, le erbe selvatiche -oltre ad avere sapori introvabili nelle verdure coltivate- svolgono funzioni molto importanti per il nostro organismo: chi volesse saperne di più, imparare a conoscerle ed utilizzarle, può partecipare al Week end naturalisticoorganizzato dal 22 al 24 maggio Arta Terme in occasione della Festa dell’asparago di bosco, del radicchio di montagna e dei funghi di primavera. Con esperti botanici e naturalisti si andrà alla scoperta dei luoghi dove crescono le erbe spontanee con un’escursione lungo i sentieri di fondovalle, si imparerà come utilizzarle, si gusteranno i sapori inusuali delle specialità primaverili di queste montagne, si conosceranno le antiche ricette le donne si sono tramandate di generazione in generazione. Una vera immersione nella natura, a cui affiancare rilassanti nuotate in piscina, saune e massaggi nella nuovissima Wellness farm delle Terme di Arta (pacchetto da € 160,00 a persona).

Sabato 23 maggio

ore 9.00: ritrovo c/o Hotel Park Oasi, uscita lungo i sentieri di fondovalle di Arta Terme, un percorso tra natura e storia. Visita alla “Casetta in Canadà” e spaghettata in allegria.

ore 16.00: c/o Albergo Salon, corso di cucina tipica Carnica con l’utilizzo delle erbe di primavera raccolte al mattino.

 

Domenica 24 maggio
ore 10.00: Piazzetta Salon; apertura della mostra dell’asparago di bosco, del radicchio di montagna e dei funghi di primavera, mercatino dei prodotti agroalimentari e artigianali della Carnia.
ore 12.00: lungo le vie del paese, menu degustazione itinerante a base di erbe,funghi e radicchio di montagna
ore 14.00: laboratorio creativo sul tema delle erbe e dei fiori di primavera in collaborazione con la scuola media di Arta Terme.
ore 10.30 / 14.00 / 16.00: Presso i punti informativi, partenza per l’escursione lungo i sentieri di fondovalle alla ricerca di erbe e piante

 

Itinerario gastronomico:
ASD Arta Calcio: Fricchetto alle erbe / Friulano – Cantina Scolaris (Collio)
Hotel Gortani: Cjarsons alle erbe di Carnia / Sauvignon – Cantina I Comelli (Nimis)
Hotel Gardel: Toç in braide con asparago di bosco / Friulano – Az. Agricola Zoff (Corno di Rosazzo)
Albergo Al Comune Rustico: Crostone con radicchio di montagna / Sotsere rosso – Az. Agricola Feresin Davide (Cormons)
Albergo Ristorante Salon: Bale frante alle erbe (Gnocco ripieno alle erbe) / Sauvignon – Cantina Ronchi (Manzano)
Gruppo Alpini Arta Terme: Lonza alla griglia con funghi di primavera / Cabernet Franc – Az. Agricola Rodaro (Spessa di Cividale)
ADM Amici della Montagna: Frittelle dolci alle erbe di campo / Prosecco con sciroppo ai fiori di sambuco

 

 

Frutti selvatici, primizie – come l’asparago di bosco (Aruncus dioicus) e il radicchio di montagna -insieme ai profumatissimi funghi primaverili (Morchelle, Hygrophori, Collybie, Cantarelli ecc.) saranno i protagonisti della Festa dell’asparago di bosco, del radicchio di montagna e dei funghi di primavera che animerà Arta Terme per tutta domenica 24 maggio. In programma un Mercatino dei prodotti agricoli ed artigianali, una gustosa rassegna gastronomica nei ristoranti e degustazioni di specialità carniche a base di erbe e funghi.

 

Con questa festa tradizionale, che inneggia ai regali che la natura offre a queste terre, prende il via il ricco calendario di feste gastronomiche che anima in primavera ed estate la Carnia (calendario su www.carnia.it).

 

facebook
880