telegram

Udine: attività nei musei cittadini – 16/17 gennaio 2016

giacomelli museo etnograficoIl Servizio Didattico dei Civici Musei di Udine ha organizzato per il fine settimana del 16 e 17 gennaio le seguenti attività:

sabato 16, alle 15.30 al Museo Archeologico, una visita guidata per famiglie alla mostra “Mense e banchetti nella Udine rinascimentale”: mostra sull’alimentazione in età rinascimentale. I reperti, soprattutto ceramici, rinvenuti nel corso delle numerose ricerche archeologiche e i ricettari dell’epoca raccontano usanze e rituali nei banchetti e nelle tavole della Udine del XV e XVI secolo.
La visita è rivolta ai bambini accompagnati dai loro genitori.
Il costo è di 5€ più l’ingresso al Museo (gratuito per i bambini, ridotto per gli adulti). La prenotazione è obbligatoria inviando una mail a [email protected] (entro il 14 gennaio).

Domenica 17, alle 11 a Palazzo Morpurgo, ultima visita guidata alla mostra “Arturo Malignani. Con il futuro negli occhi. Ritratto privato”: la mostra celebra, attraverso una carellata di 130 fotografie inedite, lo sguardo di Arturo Malignani, nell’inedita veste di fotografo europeo durante i viaggi di famiglia all’inizio del Novecento, portando una nuova e originale luce sulla biografia di questo illustre scienziato e imprenditore.
Il costo della visita è di 5€ (l’ingresso al Museo è gratuito) e il biglietto si acquista a Casa Cavazzini.
La prenotazione è obbligatoria inviando una mail a [email protected] (entro il 14 gennaio).

Sempre domenica 17, alle 15 al Museo Etnografico, una visita guidata dal titolo “I significati della luce”: nell’immaginario comune la luce ha innanzitutto una funzione pratica. In alcuni ambiti tuttavia ad essa viene conferito un valore simbolico: primo fra tutti quello religioso, nel quale la luce delle candele non serve solo ad illuminare il luogo di culto, ma diviene vera e propria manifestazione di Dio e rappresentazione della sua parola rivelatrice. Molteplici significati sono dati alla luce nella pittura, dove tale elemento, non reale, ma riprodotto attraverso il colore, diviene uno strumento di cui l’artista si serve per esprimere un determinato concetto.
Attraverso un percorso che prende avvio dalla mostra al Museo Etnografico friulano e continua nella pinacoteca del castello, al visitatore verrà fornita una panoramica sui diversi risvolti simbolici della luce grazie ad un’attenta lettura dei materiali esposti in mostra e di alcuni dipinti antichi dei Civici Musei.
Il costo è di 8.50€ e comprende la visita guidata più l’ingresso ai due Musei (quello Etnografico e la Pinacoteca del Castello). La prenotazione è obbligatoria inviando una mail a [email protected] (entro il 14 gennaio).

Tutte le visite verranno effettuate al raggiungimento del numero minimo di 10 partecipanti.
Per informazioni: dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13, lunedì, martedì e giovedì dalle 14 alle 17.

412