Udine: Bagnaria, Serracchiani inaugura municipio “Fulcro della comunità”

Debora Serracchiani, presidente della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia“La capacità di mettersi insieme, di ritrovarsi, di riuscire a recuperare luoghi simbolo della cultura e della comunità locale qual è il Municipio, rappresenta la forza della nostra gente”. Lo ha sostenuto la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani alla cerimonia inaugurale della ristrutturata sede municipale di Bagnaria Arsa, in località Sevegliano, per ribadire che la Riforma del sistema delle Autonomie locali non intaccherà il ruolo dei sindaci e delle comunità locali.

Anzi, come ha precisato Serracchiani, rappresenterà un’opportunità per dare modo ai sindaci di confrontarsi direttamente e di collaborare, con l’obiettivo di dare risposte efficaci alle attese dei loro cittadini.

“In questo modo il sindaco – ha precisato la presidente – non sarà più solo ad affrontare i problemi della comunità”. E il Municipio, ha aggiunto la presidente prima di accingersi a tagliare il tradizionale nastro inaugurale, è sempre stato il fulcro della comunità, nei momenti difficili e in quelli più belli.

Nella realtà di Bagnaria Arsa, ha proseguito Serracchiani, la vita nella comunità era caratterizzata fin da tempi lontani dai connotati della civiltà contadina, da abitazioni caratteristiche come quelle che si conservano ancora nella località, che accoglievano famiglie numerose. Così il Municipio a Sevegliano, che per alcuni anni è stato ospitato a Bagnaria Arsa, sarà il centro della vita della comunità locale.

Nel concludere, la presidente, dopo avere ricordato l’incontro avuto in mattinata a Venzone con i sindaci protagonisti della ricostruzione e di un efficace e attuale modello di rinascita, si è richiamata ai valori insiti nella nostra comunità. In precedenza, assieme alle altre autorità della zona, e alla cittadinanza, aveva partecipato alla scopertura di un grande pannello che raffigura la primavera, realizzato dai ragazzi del Liceo artistico Sello di Udine grazie all’apporto di uno sponsorprivato: la prima di cinque opere che abbelliranno le facciate di altrettanti edifici della località.

E Serracchiani ha sottolineato la validità del percorso prescelto dall’Amministrazione comunale per arricchire l’immagine della località friulana. Nel corso della cerimonia inaugurale, il sindaco Cristiano Tiussi ha illustrato gli interventi per il recupero del fabbricato, realizzato ponendo attenzione alle esigenze di risparmio energetico e all’abbattimento delle barriere architettoniche, senza intaccare l’aspetto originario dell’edificio, una struttura tipica dei borghi rurali friulani dell’Ottocento.

822