Bearzi

Udine: carabiniere si spara nella caserma di Viale Trieste

Stando a quanto appreso, questa mattina un carabiniere di 57 anni ha puntato la propria pistola contro di se facendo fuoco e morendo sul colpo. Il fatto è accaduto all’interno di un ufficio del comando provinciale della caserma di Viale Trieste a Udine. L’uomo è morto sul colpo

Il militare si chiamava Bruno Luraghi, 57 anni, originario di Milano, ed era Luogotenente comandante del Nucleo informativo. Secondo una prima ricostruzione, Luraghi è entrato in caserma stamani, intorno alle ore 8.00 ed è andato nel suo ufficio, dove si è sparato con la pistola di ordinanza. Nessuno dei commilitoni ha sentito il rumore dello sparo. Il militare ha lasciato alcuni fogli scritti in cui chiederebbe scusa per il gesto, senza spiegare i motivi del gesto, chiedendo anche di venire cremato. Sul posto si sono recati il Procuratore Aggiunto della repubblica di Udine, Raffaele Tito, il pm di turno, Lucia Terzariol e il medico legale, Carlo Moreschi. Il corpo è stato portato nella cella mortuaria dell’ospedale, dove nel pomeriggio verrà effettuato un esame medico-legale esterno

 

l Luogotenente Bruno LURAGHI nato a Milano nel gennaio 1956, arruolatosi carabiniere nel 1982, ha svolto quasi interamente la sua brillante carriera in Friuli Venezia Giulia, ricoprendo importanti e delicati incarichi di servizio a Gradisca d’Isonzo, Pordenone, Latisana ed infine dal 2003 ad Udine, presso il Nucleo Informativo , prima quale addetto, poi dal 2009 quale comandante.

 

Sottufficiale, estremamente scrupoloso ed altamente preparato, ha partecipato anche nel 1992 e nel 2002 a missioni all’estero, in Cambogia ed in Cisgiordania.
Particolarmente stimato dai superiori e molto rispettato dai suoi collaboratori, il Luogotenente Bruno LURAGHI lascia la madre anziana , con la quale vivena ad Udine , in Via Zara e due sorelle dimoranti nel Veneto.

 

facebook
704