Udine: celebrati i funerali del partigiano Federico Vincenti

“Sono profondamente e personalmente colpito dalla scomparsa di un punto di riferimento per Udine e per il Friuli. A nome della città esprimo dolore e cordoglio per la scomparsa di Federico Vincenti”. Il sindaco di Udine, Furio Honsell, ricorda così il presidente dell’Anpi regionale del Friuli Venezia Giulia, Federico Vincenti, mancato la  notte del 24 agosto. “La sua personalità, il suo impegno costante, il suo coraggio, sono stati un punto fermo per la rinascita antifascista di tutta la nostra regione – sottolinea il primo cittadino –. È stato un punto di riferimento etico per tutti gli autentici antifascisti. Non solo, dopo aver combattuto nella Resistenza ha anche saputo promuoverne e difenderne i valori. Rimarrà un modello per tutti noi e anche per le future generazioni, perché ha saputo incarnare quei valori della Resistenza, democratici e civili sui quali si è costruita e si può continuare a costruire la democrazia”. Il Comune di Udine, città insignita della medaglia d’oro al valor militare per la guerra di Liberazione, ha partecipato alle esequie del presidente Vincenti, già consigliere comunale del capoluogo friulano, in forma ufficiale con il gonfalone cittadino.

431