Bearzi

Udine: CittàFiera dona 100mila euro in macchinari alla sanità

“Un’impresa vale quanto la sua capacità di promuovere il bene comune e la valorizzazione umana e sociale del territorio a cui appartiene”.  È con questa visione che il Commendator Antonio Bardelli nel 1984 ha creato il nucleo originale che ha dato vita al Città Fiera, divenuto oggi una comunità di 250 negozi, 40 ristoranti e 1700 dipendenti; ed è sempre con questa visione che il Gruppo Bardelli continua il suo operato.

Durante questa emergenza sanitaria senza precedenti, la risposta del territorio Friulano è stata unanime e forte e la comunità del Città Fiera si è attivata immediatamente per capire come dare il proprio contributo.

Dopo un dialogo aperto con le autorità sanitarie regionali e i medici sul fronte, è stato chiesto di donare due respiratori portatili, un ecografo neonatale completo, per un valore di 100.000 €. L’ecografo neonatale, necessario per garantire un percorso alternativo e protetto per le future mamme affette dal virus, è una donazione particolarmente sentita e in linea con le iniziative benefiche portate avanti dal Città Fiera, da sempre a sostegno della famiglia nella sua totalità, dal nonno al bambino.

Questo il modo concreto per sostenere e ringraziare gli eroi del settore medico e non che stanno lottando sul campo per affrontare l’emergenza del Covid-19.

È grazie al vostro lavoro che possiamo dire con certezza che #andrátuttobene! 

facebook
875