Udine: coppa del mondo di parapendio a Forni, atleta salvato dal soccorso alpino – FOTO

IMG_8505Intervento impegnativo nel pomeriggio del 18 luglio 2017 per il CNSAS di Forni Avoltri. La chiamata è arrivata tramite il NUE 112  intorno alle 17 per il mancato rientro di un parapendista che partecipava alle gare di coppa del mondo in corso in questi giorni sul Monte Chiampon. Durante la prova odierna, che consisteva in un volo da Gemona al campo di volo di Cercivento il concorrente è stato visto allontanarsi dalla traiettoria e poi sparire alla vista. In un primo tempo il concorrente, un cittadino australiano di origini turche E. (nome) K. (cognome) , di anni cinquanta, ha fornito via radio coordinate sbagliate, che hanno condotto le ricerche sopra Cercivento. Dopo una rettifica delle stesse si è potuta individuare la sua vela in comune di Paluzza, sopra il paese di Englaro, in località “Picigjel” a quota 850 metri: l’uomo era rimasto appeso ad una betulla a circa cinque metri d’altezza dal terreno. E’ stato subito richiesto l’intervento dell’elicottero della centrale operativa di Udine, che ha prelevato quattro dei sette tecnici del CNSAS intervenuti e li ha condotti vicino all’albero. Con manovre di corda gli uomini hanno raggiunto l’uomo, lo hanno imbracato e calato a terra, mettendo poi in sicurezza la sua vela. Fortunatamente l’uomo era incolume e non ha avuto bisogno di accertamenti medico – sanitari ulteriori dopo quelli del personale sanitario presente a bordo dell’elicottero. Così assieme ad alcuni amici ha potuto rientrare autonomamente a Gemona. Sul posto anche due tecnici della Guardia di Finanza di Tolmezzo e l’autoambulanza di Tolmezzo.

IMG_8506 IMG_8505 IMG_8504 IMG_8503 IMG_8502 IMG_8501 IMG_8500

1.550