Udine: coppia alimenta suocero in deficienza psichica con cibo per cani

udine 18 novembre 2013 – Costretto a vivere segregato in casa e a mangiare cibo per cani, maltrattato per anni dalla figlia e dal suo convivente. I due sono stati rinviati oggi a giudizio dal Gup di Udine per circonvenzione d’incapace, maltrattamenti e sottrazione della corrispondenza. Vittima un pensionato udinese di 61 anni, vedovo, affetto da uno stato di deficienza psichica. La figlia (29) e il compagno (45) gli avrebbero “spillato” 80 mila euro nell’arco di un paio d’anni, dal 2008 al 2010.

299