Udine: da ottobre saranno attivi i nuovi treni

treno 20“Dopo l’entrata in servizio dei primi tre elettrotreni CAF avvenuta a giugno – annuncia l’assessore regionale alla Mobilità del Friuli Venezia Giulia Mariagrazia Santoro all’indomani dell’incontro con i comitati di pendolari – anche per gli altri cinque elettrotreni saranno rispettate le scadenze che ci eravamo dati. Pertanto da qui alla fine di settembre vedremo in servizio tutti gli otto elettrotreni”.

Procedono regolarmente, dunque, le attività per la messa in servizio dei rimanenti cinque nuovi elettrotreni ETR 563 acquistati dalla Regione, contestualmente consegnati a Trenitalia il 30 luglio e ora già in fase di pre-esercizio. A distanza di due mesi dall’entrata in servizio dei primi treni, i monitoraggi hanno evidenziato un ottimo livello delle prestazioni anche in termini di stabilità lungo il percorso della linea 15 Tarvisio – Udine – Cervignano – Trieste, rendendo possibile, una volta completata l’entrata in servizio di tutti i nuovi treni e trascorso il primo periodo di utilizzo, una riduzione dei tempi di percorrenza di 10 minuti sulla tratta Tarvisio – Udine (al netto degli effetti dovuti ai lavori in linea, previsti anche per il 2016).

Per la tratta Udine – Trieste (via Cervignano) vi è invece la possibilità di scendere sotto l’ora di percorrenza complessiva. Pertanto la Regione sta valutando, unitamente a Rete Ferroviaria Italiana (RFI) e Trenitalia, sulla base dei positivi risultati derivanti dagli approfondimenti tecnici della stessa RFI, la possibilità di rivedere l’orario nel 2016 alla luce di queste tempistiche.

Santoro ha inoltre confermato che su tutti i nuovi treni saranno installati i moduli di trasporto biciclette (che porteranno inizialmente a una capacità di 16 bici per treno sulle 30 previste a regime), con l’intento di favorire da subito l’intermodalità bici-treno in particolare a servizio della Ciclovia Alpe Adria Radweg (CAAR).

In base ai dati di Trenitalia, inoltre, l’indice di puntualità entro i 15 minuti, con riferimento a tutte le linee regionali nel primo semestre, è stato di 93,75 per cento rispetto a 88,99 dello stesso periodo del 2014. I dati sono positivi anche nelle due fasce orarie più fruite dai pendolari, ovvero la fascia 6.00-9.00 e quella 16.00-20.00 dove sono stati raggiunti picchi di puntualità rispettivamente del 97,9 e del 97,6 per cento.

Per Simone Gorini, direttore regionale FVG del Servizio Passeggeri di Trenitalia, è importante dare continuità ai risultati raggiunti attraverso il monitoraggio e il confronto continuo con la Regione e i pendolari.

Infine, Santoro ha confermato la disponibilità di 400.000,00 euro inseriti nell’assestamento di Bilancio 2015 quali fondi a favore degli Enti locali per la riqualificazione delle piccole stazioni. Sono interessate prevalentemente le stazioni di proprietà di RFI con una frequentazione inferiore ai 500 viaggiatori al giorno.

La spesa massima ammissibile sarà di 80.000,00 euro per ciascuna stazione, per interventi di miglioramento all’accessibilità agli spazi di stazione, di riqualificazione funzionale dei fabbricati di stazione e delle aree di stazione per finalità sociali, di miglioramento degli spazi di attesa interni ed esterni, delle strutture informative ai viaggiatori, dell’intermodalità e dell’accessibilità bici-treno e per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria dei fabbricati di stazione e delle aree di stazione.

Le domande, complete della documentazione prevista, vanno presentate entro 120 giorni dall’entrata in vigore della legge di assestamento di Bilancio 2015.

739