Udine: dal 13 novembre Alcol test nei locali

alcol-test-300x300Confcommercio Udine informa che dal 13 novembre (notte tra venerdì e sabato) entrano in vigore le disposizioni in materia di tabelle alcolemiche e precursori. A esserne interessati sono anche i titolari e gestori di pubblici esercizi (con licenza ex articolo 86 del Tulps), vale a dire bar, ristoranti, trattorie, osterie, discoteche, disco pub, pub, alberghi, campeggi, pensioni, fiere, sagre e chiunque somministra alcolici su aree pubbliche (con chioschi, camion–bar, baracchini), circoli, agriturismi e simili che proseguono l’attività oltre la mezzanotte.
Tutti questi soggetti sono obbligati a esporre le tabelle e mettere a disposizione i precursori (pena sanzioni che vanno da 300 a 1.200 euro). E ancora a cessare la somministrazione e vendita di alcolici e superalcolici dalle 3 alle 6 – dalla mezzanotte per esercizi di vicinato e ambulanti non autorizzati alla somministrazione – (pena sanzioni amministrative da 5mila a 20mila euro e accessorie che prevedono la chiusura da 7 a 30 giorni alla terza violazione contestata nel biennio).
Tabelle e precursori consentono al cliente di affrontare più serenamente la guida ed evitare, in caso di fermo delle forze dell’ordine, di incorrere nelle sanzioni previste per la guida in stato di ebbrezza. Il limite di legge da non superare per potersi mettere al volante della propria auto è quello di 0,5  grammi di tasso alcolemico. Va ricordato, tuttavia, che per alcune categorie di conducenti permane il tasso zero di alcol nel sangue per poter guidare. Le sanzioni prevedono la confisca dell’auto per il consumatore che supera il livello 1,5 di alcolemia.
Confcommercio Udine ricorda che il precursore ha una funzione solo preventiva e cautelativa. Il test effettuato da parte dei clienti è facoltativo e comunque non ha alcun valore probatorio nel caso di successivi controlli da parte delle forze dell’ordine.

facebook
1.036