Bearzi

Udine: dall’università al 4° posto nella gara di aero plani radioguidati

1 il velivolo prototipo FB2 del team dell'Università di UdineIl rettore dell’Università di Udine, Alberto Felice De Toni, ha incontrato gli otto studenti di ingegneria meccanica giunti quarti alla competizione internazionale a squadre di aeroplani radioguidati “Air Cargo Challenge 2015” svoltasi a Stoccarda. Oltre al team friulano, denominato AeroUd, le squadre in lizza erano 31, provenienti da università europee e cinesi. De Toni si è detto «orgoglioso dell’ottimo risultato raggiunto a livello internazionale dai giovani rappresentati dell’ateneo», complimentandosi con loro e annunciando che «l’Università sosterrà il progetto anche per la prossima edizione» che si terrà fra due anni a Zagabria.

 

Il team AeroUd è composto da Roberto Costantini, Stefano Da Re, Francesco Fabbro, Luca Furlani, Luca Gasparin, Andrea Lorenzon, Fabio Pagnacco e Leonardo Rugo. I supervisori della squadra sono i docenti Luca Casarsa e Marco Giovagnoni, del Dipartimento di ingegneria elettrica, gestionale e meccanica.

 

In due anni di lavoro gli studenti hanno ideato e realizzato il prototipo FB2, l’unico che ha concluso le otto prove di volo della competizione senza alcun inconveniente. Air Cargo Challenge è una sfida basata sulla progettazione, la realizzazione e i test di volo dei velivoli radiocomandati. Quest’anno ai primi tre posti si sono classificate le università di Zagabria (Croazia), Monaco (Germania) e Rzeszow (Polonia), con il team friulano a soli quattro punti dal podio, che ha confermato lo stesso risultato raggiunto a Dallas due anni fa. AeroUd era l’unico team di ingegneria meccanica in gara, tutti gli altri infatti erano formati da studenti di ingegneria aerospaziale.

 

Nata nel 2003, Air Cargo Challenge si svolge ogni due anni ed è riservata a studenti universitari, dottorandi o assegnisti di ricerca di tutto il mondo. Vince la gara il prototipo che trasporta il carico maggiore nel minor tempo.

 

facebook
655