Bearzi

Udine: distretto Udine, piano locale per disabilità

La partecipazione ad un bando ministeriale a favore di interventi innovativi a favore delle persone disabili è stata occasione, per l’Assemblea dei Sindaci dell’Ambito Distrettuale dell’Udinese, di spostare l’attenzione da una singola azione ad una visione programmatoria ben più ampia.

E così, nell’ultima seduta di novembre, i Sindaci dei nove Comuni che compongono l’Ambito hanno deliberato di dare avvio alla realizzazione, assieme all’ASS e secondo la metodologia della co-progettazione, alla previsione di un “piano locale per la disabilità” di Ambito, con il coinvolgimento del Terzo settore, volontariato e cooperazione sociale in testa.

“Se da una parte l’auspicato finanziamento statale e regionale dedicati al bando progettuale cui abbiamo partecipato, ci consentirà di attivare interventi per l’autonomia abitativa a favore di disabili intellettivi – spiega il Presidente dell’Assemblea dei Sindaci, Gianluca Maiarelli, Sindaco di Tavagnacco – dall’altra abbiamo condiviso all’unanimità di perseguire la strada della rete tra Amministrazioni che facilità e sostiene la collaborazione progettuale e la realizzazione di servizi con i soggetti attivi delle nostre comunità locali, a partire dall’associazionismo e cooperazione”.

Ad inizio dicembre sarà noto l’esito della valutazione da parte del Ministero del progetto presentato dall’Ambito, ma l’Ufficio Direzione e Programmazione dell’Ambito si è già messo in moto per dare comunque sviluppo alla deliberazione dell’Assemblea, tenendo anche conto delle linee guida regionali su tale area di intervento e le priorità di attività che l’Assemblea dei Sindaci sta definendo per il prossimo 2015.

facebook
414