Bearzi

Udine: Espressione Est partecipa a “La notte dei lettori”

Notte dei lettori Archivio 2014Espressione Est – Circolo di Studi Artistici & Sociali sarà presente sabato 30 maggio a “La Notte dei lettori. Di lei e di contâ”, il grande evento dedicato alla lettura, alle librerie e ai libri promosso dall’ufficio Cultura del Comune di Udine e dall’associazione culturale Bottega Errante. L’associazione teatrale udinese proporrà al pubblico una vera e propria maratona di spettacoli in collaborazione con l’Agenzia Giovani del Comune di Udine. Presso la Stazione di Piazzetta Antonini (Largo Petracco) i riflettori si accenderanno alle ore 17.30 con “La forza della fragilità” di Daniela Bortolin in cui tre donne diverse si incontrano, si svelano e si nascondono dietro la maschera della quotidianità per liberarsene per un rapporto più profondo solo con il pubblico. Nato dalla curiosità per l’affascinante contrasto che genera il caos in una donna. Alle 20.00 sarà la volta de “None Jole dà i numars” a cura dei Teatranti Clandestini. Uno squattrinato riceve la promessa dalla nonna ormai morta che lei sarebbe tornata in sogno per dargli i numeri vincenti del lotto. La sorella lo convince a rivolgersi ad una medium che possa contattare la nonna e, tra diverse difficoltà, con una serie di indovinelli arrivano i tanto sospirati numeri ma uno in particolare si rivelerà fondamentale. Chiusura in bellezza alle 21.15 col le risate del “Dado&Luke Two Men Show – sketch collection”, spettacolo di cabaret con Davide Bortolossi e Luca Piana, un rapido susseguirsi senza pause di irresistibili sketch, per la prima volta raccolti insieme in un unico grande show. Cosa succede quando follia, creatività e amicizia si incontrano? Ne scaturisce la voglia di crescere insieme senza mai prendersi troppo sul serio; di ricercare il bello, l’emozionante, il “ben fatto”, senza perdere la semplicità delle proprie origini. Dai piccoli ai grandi palchi, dalle sagre ai casinò, tutti gli sketch che compongono lo spettacolo sono stati messi alla prova del pubblico. Per la prima volta li ritroviamo tutti insieme in un unico grande sketch senza un filo logico, senza una trama, senza direzione: ma con l’intento di far ridere e coinvolgere il pubblico a scena aperta. Scenografia essenziale, cambi quasi tutti in scena, come se fosse uno spettacolo casalingo tra amici. L’atmosfera è proprio quella, senza la quarta parete, che i due protagonisti infrangono spesso e molto volentieri. Per informazioni, tel. +39 3478737763, [email protected]

facebook
493