Bearzi

Udine festeggia i 150 anni dell’unità d’Italia

castello150a

17 marzo 1861- 17 marzo 2011, l’Italia festeggia i suoi primi 150 anni di unità. Anche Udine festeggia il compleanno del Belpaese con un programma di incontri, concerti, mostre, conferenze e cerimonie ufficiali.

“Si tratta di un’occasione eccezionale – dichiara Honsell – per riflettere sul significato di cosa voglia dire essere cittadini italiani oggi. Anche se l’Unità d’Italia sembra risalire a un tempo remoto, si è trattato si un percorso molto lungo, conclusosi con la guerra di Liberazione ed ha avuto un impatto molto importante sul futuro del nostro Paese. Un percorso – spiega – di trasformazione dal concetto di suddito a quello di cittadino e l’Unità d’Italia e il Risorgimento hanno rappresentato la presa di coscienza di questo processo. L’origine dell’Italia, dunque, è molto più rivoluzionaria di quanto spesso venga ricordato”.

Le celebrazioni ufficiali in piazza Libertà
Il programma della giornata di domani (17 marzo) prevede alle 10.30 l’alzabandiera in piazza Libertà, seguito da una breve esecuzione, da parte della banda di Cividale del Friuli formata da una trentina di elementi, dell’inno d’Italia, del “Va pensiero” e di alcuni brani di Rossini e Verdi. Per l’occasione, oltre alle autorità, sarà presente un picchetto d’onore interforze tra cui gli alpini della “Julia”. Alle 18 l’ammaina bandiera sempre in piazza Libertà.

Il riconoscimento del Prefetto
Tra le autorità presenti, oltre al sindaco Furio Honsell, ci sarà anche il prefetto di Udine, Ivo Salemme, che proprio oggi, 16 marzo, ha voluto consegnare al primo cittadino, all’assessore comunale alla Cultura, Luigi Reitani e al rettore dell’Università di Udine, Cristiana Compagno, la spilla simbolo dei festeggiamenti per l’Unità d’Italia. Un piccolo omaggio come segno di riconoscenza per l’impegno che Comune, in collaborazione con l’ateneo, ha dedicato per stendere un fitto programma di appuntamenti non solo per queste due giornate, ma che si prolungherà fino a dicembre.

La mostra
Domani, 17 marzo, alle 11.30 al piano terra del Castello verrà inaugurata anche la mostra “Il Risorgimento: celebrazione e memoria nelle medaglie delle collezioni numismatiche (1848-1870)”. L’esposizione, a cura di Silvia Della Mora e Martina Lorenzoni, infatti, rientra nella programmazione del Comitato Cittadino per le celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità. Il percorso espositivo si articola attorno ad una selezione di 43 medaglie, tutte provenienti dalle ricchissime collezioni numismatiche dei Civici Musei. Un percorso che permette di ripercorrere la storia del Risorgimento italiano a partire dalla prima guerra d’Indipendenza (1848-1849) fino alla presa di Roma del 1870, e offre al pubblico la possibilità di guardare alla storia nazionale attraverso un punto di vista inusuale, offerto da un materiale forse ancora poco conosciuto, ma molto rappresentativo. Le medaglie diventano nel Risorgimento, come in altre epoche storiche, veicolo di un particolare punto di vista da cui viene raccontata e commentata la storia, o attraverso cui si esprime la celebrazione, a volte idealizzata, dei suoi protagonisti – Cavour, Vittorio Emanuele II, Napoleone III – e degli avvenimenti a cui essi presero parte. A queste medaglie ne sono state affiancate altre prodotte in occasione delle commemorazioni post-unitarie dalla fine dell’Ottocento agli anni Sessanta del Novecento, che permettono non solo di analizzare l’interpretazione che fu offerta dai posteri a quegli stessi eventi, ma anche di creare un filo conduttore che unisce direttamente gli avvenimenti risorgimentali a noi che celebriamo oggi l’anniversario dell’Unità nazionale. Farà da sfondo al pregevole materiale medaglistico esposto in mostra – che riveste, oltre al valore storico, anche un importante valore estetico – una serie di dipinti e di opere grafiche appartenenti alle collezioni dei Civici Musei che ripropongono sotto altra veste la narrazione dell’epopea risorgimentale. L’esposizione sarà aperta fino al 26 giugno dal martedì alla domenica dalle 10.30 alle 17 (fino al 30 aprile) e dalle 10.30 alle 19 (fino al 26 giugno). Info: 0432 271591

Giovedì 17 marzo – programma:

– Alle 10.30 l’alzabandiera in piazza Libertà, seguito da un breve programma musicale con l’esecuzione, da parte della banda di Cividale del Friuli formata da una trentina di elementi, dell’inno d’Italia.

– Alle 11.30, primo piano castello di Udine, inaugurazione della mostra, visitabile fino al 26 giugno, “Il Risorgimento: celebrazione e memoria nelle medaglie delle collezioni numismatiche (1848-1870)”.

– Alle 18 ammaina bandiera in piazza Libertà.

facebook

Lascia un commento

376