Bearzi

Udine: forza Nuova contro Honsell “responsabile accattonaggio e occupazioni abusive”

riceviamo e pubblichiamo

In seguito alle segnalazioni di numerosi cittadini, la Segreteria cittadina di Forza Nuova intende denunciare le situazioni di degrado urbano che si stanno creando in diverse zone di Udine: dall’ex macello alle caserme di via Cividale, fino all’ex Piave di via Lumignacco, per concludere con gli episodi di accampamento selvaggio al Parco Moretti in pieno centro città .

In particolare la vecchia caserma Osoppo, storico simbolo di Udine, negli ultimi mesi è stata al centro di diverse discussioni riguardanti il pessimo stato in cui è tenuta, a seguito anche dell’occupazione abusiva da parte dei centri sociali. Il giorno successivo al blitz della polizia nell’ex caserma Piave, durante il quale sono stati trovati più di venti cittadini stranieri “accampati”, Honsell ha pensato bene di lavarsi le mani scrollandosi di dosso ogni responsabilità riguardo alla vicenda. Forza Nuova, al contrario, ritiene essere proprio il primo cittadino udinese il vero colpevole di tale situazione, favorendo una politica immigrazionista che non tiene conto delle reali capacità di assorbimento nel tessuto cittadino, di questa gente condotta nel nostro Paese da una politica di accoglienza qualunquista e sfruttatrice.

Sono anni che parliamo di immigrazione fuori controllo, anni che avvertiamo il declino continuo della sicurezza, anni in cui il degrado ed il vagabondaggio aumenta mentre le istituzioni restano a guardare alla finestra. Non si tratta di generalizzare, né di fare processi sommari ma non ci sembra però un caso che i fenomeni di accattonaggio e di stanziamento abusivo siano sempre legate agli stranieri.
Forza Nuova chiede dunque una presa di posizione netta e decisa da parte delle istituzioni locali per garantire una maggiore dignità tanto ai cittadini quanto agli stessi migranti.

facebook
497