Telegram

Udine: Giacobazzi nel circuito ERT – 1/6 giugno 2021

Dopo una seconda metà di maggio dedicata principalmente ai recuperi dei cartelloni 2019/2020, entrano nel vivo le stagioni 2021 del Circuito ERT. Uno degli artisti più attesi si esibirà a partire da martedì su tre palchi regionali. Lui è Giuseppe Giacobazzi e con lo spettacolo Noi. Mille volti e una bugia sarà martedì 1. e mercoledì 2 giugno al Teatro Zancanaro di Sacile, si sposterà poi al Teatro Sociale di Gemona del Friuli giovedì 3 e venerdì 4 giugno e concluderà la breve tournée sabato 5 e domenica 6 giugno al Teatro Luigi Candoni di Tolmezzo. Tutte le serate avranno inizio alle 20.15.

Come tutti gli spettacoli precedenti, anche questo nasce da riflessioni intime e personali. Andrea Sasdelli, questo il vero nome di Giuseppe Giacobazzi, convive con la sua maschera da oltre 25 anni. Un quarto di secolo fatto di avventure ed aneddoti, situazioni ed equivoci, gioie e malinconie, vissuti da Andrea come spettatore e a volte come protagonista e raccontati dal comico Giacobazzi. Ora Andrea e Giuseppe si trovano uno di fronte all’altro, come in uno specchio o forse come in un ritratto dove, a differenza del letterario Dorian Gray, a invecchiare è l’uomo.
Il “noi” del titolo si riferisce quindi ad Andrea e Giuseppe ma più in generale a tutti noi, ai mille volti che indossiamo, convivendo, spesso a fatica, con la bugia del compiacerci e del voler piacere a chi ci sta di fronte.

Giuseppe Giacobazzi debutta sul palco di Zelig nel 1993, al fianco di colleghi come Duilio Pizzocchi e Natalino Balasso. La notorietà dei primi anni lo porta a scrivere il suo primo libro di “povesie”, Sburoni si nasce. Nel 2008 esce Una vita da paura e l’anno seguente Quel tesoro di mio figlio, scritto a quattro mani con l’amico di sempre Duilio Pizzocchi. Nel 2011 partecipa al film Baciato dalla fortuna al fianco di Vincenzo Salemme e Alessandro Gassman, e a Vacanze di Natale a Cortina insieme a Christian De Sica. L’esperienza sul grande schermo continuerà con ruoli in tante commedie di successo. A teatro ritorna stabilmente nel secondo decennio del Duemila con Apocalypse (2012), Un po’ di me – genesi di un comico nel 2013, diventato anche un romanzo scritto assieme a Carlo Negri, e Io ci sarò (2017) con il quale fa segnare il tutto esaurito proprio a Sacile e Gemona.
Nel 2020 partecipa alla serie Summertime (Netflix) e alle riprese della fiction L’ispettore Coliandro 8.

I protocolli anti-Covid prevendono un’occupazione di non più del 50% dei posti in sala, la prenotazione obbligatoria, la misurazione della temperatura all’ingresso del Teatro e l’utilizzo da parte del pubblico della mascherina chirurgica o della FFP2.

Maggiori informazioni sulle prevendite al sito www.ertfvg.it. L

facebook
498