Udine: giunta, si cercano sponsor per Notte Bianca e Friuli Doc

castelloudineDando corso a una decisione già assunta dal Consiglio comunale la giunta ha completato l’ultimo passaggio per la cessione a Ssm di un’area da adibire ad autorimessa in via Bertaldia. La struttura, costituita da un piano interrato e da un piano scoperto, ospita complessivamente 38 stalli, che serviranno a rispondere, almeno parzialmente, alle esigenze di posti auto in abbonamento della zona. Mentre infatti il piano scoperto sarà dedicato alla normale sosta a raso, quello interrato sarà riservato esclusivamente agli abbonati. Il tariffario applicato all’area di sosta scoperta sarà il medesimo del parcheggio Moretti, con un costo orario di 0,30 euro all’ora. Prima dell’apertura al pubblico dell’area di sosta Ssm realizzerà una serie di piccoli interventi di manutenzione e di adeguamento della struttura, sostenuti dal Comune, in particolare per l’ottenimento del Certificato prevenzione incendi. Ssm attrezzerà inoltre l’accesso al piano interrato con un sistema di chiusura al fine di riservare l’utilizzo di quest’area solo agli abbonati. “Si conclude un complesso iter burocratico – sottolinea l’assessore alla Mobilità Enrico Pizza – che ci permette di rivalutare uno spazio pubblico dando risposta alla richiesta di parcheggi nell’area”.

Friuli Doc e la Notte Bianca del Comune di Udine cercano sponsor privati anche quest’anno. Friuli Doc e la Notte Bianca del Comune di Udine cercano sponsor privati anche quest’anno. Il testo unico sull’ordinamento degli enti locali, infatti, consente alle pubbliche amministrazioni possono reperire risorse mediante sponsorizzazioni private. Di conseguenza, in attesa della redazione di uno specifico regolamento, la giunta comunale su proposta dell’assessore alle Attività Economiche e Turistiche, Vincenzo Martines, ha approvato un avviso pubblico per la manifestazione di interesse finalizzato al reperimento di sponsorizzazioni da dedicare alla V edizione della “Notte Bianca” (8 luglio) e alla XVII edizione di Friuli Doc (dal 15 al 18 settembre). Una volta ricevute le manifestazioni di interesse, comunque, palazzo D’Aronco si riserva la facoltà di accogliere o meno le offerte presentate. Il bando sarà comunque pubblicato nei prossimi giorni sul sito internet del Comune di Udine e verrà inviato anche alle principali associazioni di categoria. Per informazioni è possibile contattare l’ufficio turismo del Comune, telefonando allo 0432 271361 begin_of_the_skype_highlighting 0432 271361 end_of_the_skype_highlighting o inviando una email all’indirizzo [email protected]

Stadio, all’Agenzia del territorio la valutazione dell’impianto. Come annunciato nei giorni scorsi, la giunta ha formalizzato l’affidamento dell’incarico di stima dello stadio Friuli all’Agenzia del territorio. La valutazione dell’impianto sportivo da parte di un soggetto terzo è necessaria per definire il canone per il diritto di superficie da applicare all’Udinese in vista dei lavori di realizzazione del nuovo stadio. Questo importo sarà determinato infatti sottraendo dal valore del complesso sportivo la cifra relativa all’investimento sostenuto dalla società bianconera e dividendo poi il risultato per il numero di anni della concessione (al netto delle giornate che l’amministrazione comunale si riserva per l’utilizzo dell’impianto per concerti o manifestazioni).

Mostra Tiepolo, accordo Museo Diocesano e Civici Musei per un biglietto unico. Civici Musei del Comune di Udine e Museo Diocesano uniti nella promozione di un percorso sinergico per ammirare le straordinarie opere del Tiepolo conservate in città. In occasione della mostra “Il Giovane Tiepolo: la scoperta della luce”, allestita in castello dal 4 giugno al 4 dicembre, infatti, verrà istituito un biglietto unico per consentire ai visitatori di godersi non solo le opere esposte in mostra, ma anche quelle delle collezioni permanenti del Museo Diocesano. La giunta comunale, su proposta dell’assessore alla Cultura, Luigi Reitani, infatti, ha dato il via libera all’accordo tra  il Comune di Udine e il Museo Diocesano per creare un percorso espositivo unificato che parta dal castello e si snodi fino alle sale del Museo Diocesano con un biglietto unico di 10 euro per entrambe le mostre.

Lascia un commento

369