Bearzi

Udine: Giuseppe Bevilacqua nuovo direttore prosa del Teatrone

Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Teatro Nuovo Giovanni da Udine, riunitosi in data odierna, ha preso all’unanimità tre delibere importanti: ha scelto il Direttore artistico per la prosa, ha deciso di avviare un percorso per la costruzione del Piano strategico di riposizionamento del teatro e ha conferito l’incarico di Sovrintendente al Maestro Feruglio.

Per l’incarico di Direttore Artistico per la Prosa la scelta è caduta su Giuseppe Bevilacqua, un nome di alto prestigio nel settore dello spettacolo dal vivo, attualmente docente di ruolo presso l’Accademia  nazionale d’arte drammatica Silvio D’Amico, di Roma.

Innovativa la decisione di lanciare la costruzione di un Piano strategico di nuovo posizionamento del teatro. Nei quindici anni di vita del Giovanni da Udine, i cambiamenti intervenuti nel territorio e nel settore dell’offerta dello spettacolo dal vivo sono stati profondi. Non si tratta solo della diminuzione dei contributi alla cultura, di cui i giornali hanno a lungo parlato, ma soprattutto di nuovi modi di rapportarsi dei cittadini, fra di loro e con le istituzioni, e della disordinata offerta culturale, fenomeni di cui bisogna prendere atto nel costruire le proposte di spettacolo dal vivo. Il contatto con il pubblico si sviluppa oggi sopratutto con l’utilizzo dei mezzi informatici. E’ perciò indispensabile un ripensamento delle funzioni direzionali e organizzative all’interno della Fondazione e un nuovo modo di rapportarsi con il pubblico e coordinarsi con gli altri soggetti di spettacolo del territorio.

Il lavoro corale di costruzione del Piano strategico 2014-2018 impegnerà il Consiglio fino alla fine del corrente anno.

Il presidente della Fondazione, dottor Mizzau, ha espresso soddisfazione per il risultato raggiunto: “E’ stato un lavoro lungo e impegnativo, ha dichiarato, che ha condotto ad decisioni unanimi di grande peso.  Un Direttore per la prosa che si propone di porre il pubblico al centro delle sue scelte programmatiche, sviluppando occasioni di ascolto, è una gradevole novità per il Giovanni da Udine, al di là della indiscutibile preparazione. E la decisione  di ripensare il posizionamento del teatro e la sua organizzazione interna rappresenta la risposta di un Consiglio consapevole alle sfide attuali che il settore culturale deve affrontare”.  “Viene inoltre premiato il lavoro del Maestro Feruglio con la nomina a Sovrintendente, un giusto riconoscimento agli ottimi risultati raggiunti”.

facebook
721