Aperitivo a Grado

Udine: Honsell furioso, “Noi esclusi dal PISUS (fondi per la città) solo perchè di centrosinistra”

facebook
“L’esclusione di Udine dai fondi europei del progetto Pisus da parte della Commissione regionale é una turbativa elettorale e un’offesa che danneggia due volte i cittadini udinesi”. Lo ha detto il sindaco di Udine Furio Honsell, ricandidato al governo del capoluogo, in una conferenza stampa davanti alla sede della Regione.
“Da un lato i cittadini udinesi non ricevono i fondi europei – ha detto Honsell – e dall’altro viene violata, attraverso un ricatto, la loro serenità per scegliere liberamente alle prossime consultazioni. Non faccio un appello personale – ha precisato – anzi la mia denuncia è a tutela di tutti i candidati in corsa, perché non si può votare sotto ricatto”.
Il sindaco ha sottolineato che l’esclusione di Udine dai fondi Pisus, per i quali il Comune aveva presentato 17 progetti per circa 8 milioni di euro, di cui 1,2 per le attività produttive della città e il resto per riqualificazione del centro urbano, “é uno scandalo perché – ha detto – sebbene il progetto sia partito più di 4 anni fa e non ci sono mai state indicazioni che mancassero degli elementi, arriva proprio a una settimana dalla chiusura della campagna elettorale”. Honsell ha aggiunto che “questa esclusione avviene proprio all’indomani degli attacchi a me personalmente rivolti dal presidente della Regione Tondo, dunque è evidente che rientra in una logica ricattatoria e rappresenta il primo effetto del patto siglato tra Tondo e Ioan”. “Tondo ha detto che non utilizziamo i 5 mln per il progetto dell’ex Macello – ha poi aggiunto Honsell – ma noi ne abbiamo usata la parte di 1,3 mln di cui poteva disporre, mentre il resto è proprio lui che non ci permette di utilizzarlo”. Contro l’esclusione di Udine dai fondi Pisus Honsell ha annunciato di avere intenzione di presentare ricorso.
 Entro l’estate saranno finanziati anche i progetti relativi al Bando PiSUS-Piani di Sviluppo Urbano Sostenibile dei Comuni di Maniago e Udine. Ne dà notizia oggi la direzione delle Attività produttive della Regione, che informa come proprio per sostenere il Bando PiSUS sono già stati accantonati 2,3 milioni di euro di risorse comunitarie (POR FESR-PAC) ed ulteriori 8,9 milioni di euro verranno messi a disposizione dai fondi FAS. Si stima quindi che entro l’estate questi fondi possano essere utilizzati per la copertura finanziaria dei progetti presentati dai Comuni di Maniago ed Udine.
424