Telegram

Udine: il bidello del Malignani accusatodi pedopornografia

Il pm della Dda di Trieste Massimo De Bortoli ha chiuso le indagini nei confronti del bidello del Malignani di Udine nel cui cellulare erano state trovate centinaia di immagini pedo-pornografiche. Detenzione di materiale pornografico e minaccia sono le accuse contestate all’uomo, di 49 anni di Udine, che avrà da ora 20 giorni di tempo per presentare memorie o chiedere di essere interrogato. Erano stati allievi del corso serale della scuola a trovare, il 9 gennaio, il cellulare in un corridoio. Y4T-DO

facebook
615