Udine: Jim Nisbet ospite a Bianco&Nero – 10 set

jim-nisbetUdine, 10 settembre 2010 – Dopo i grandi nomi del giornalismo italiano, Bianco&Nero dedica un “Evento di parola” alla letteratura, ovviamente noir.
L’appuntamento, a ingresso gratuito, è alle 18.30 al Teatro San Giorgio con l’incontro “Quando il noir è letteratura”. Saranno due degli autori più interessanti del genere a intrattenere il pubblico con un vivace dibattito sull’argomento: lo scrittore pordenonese Tullio Avoledo incontra infatti Jim Nisbet, scrittore americano consacrato da pubblico e critica per il suo stile inconfondibile.
Ospite d’onore al Salone del Libro 2010, Jim Nisbet  è apprezzato per i suoi romanzi noir, in grado di travalicare il genere, di sondare i recessi più remoti dell’animo umano come pochi altri sono capaci di fare. Di lui James Ellroy, ha scritto: “Iniezione letale e Cattive abitudini sono due sorprendenti capolavori. Chi ama il noir non può non leggere romanzi così geniali e brillanti”.
Jim Nisbet è nato nel North Carolina nel 1947 e vive a San Francisco, dove costruisce mobili. Ha pubblicato quattro romanzi che lo hanno consacrato come un autore di noir e hard-boiled ricercato e originale. In Italia sono stati pubblicati da Fanucci Editore: Iniezione letale (2009); Prima di un urlo (2010) e Cattive abitudini (2010). Con Fabbri editori è uscito anche I dannati non muoiono.
A discorrere con Nisbet è un autore regionale noto in tutta Italia, il pordenonese Tullio Avoledo che ha esordito – raccogliendo un sorprendente successo di pubblico e di critica – con il romanzo L’elenco telefonico di Atlantide (Sironi, 2003). Autore prolifico, tra le sue ultime fatiche: L’anno dei dodici inverni (Einaudi, 2009) e Brevi storie di lunghi tradimenti (Einaudi, 2008).
A dare colore al dibattito sarà anche Sergio Fanucci, editore italiano di Jim Nisbet e di altri autori di grande successo tra i quali Philip K. Dick, Joe R. Lansdale, Richard Matheson e Jim Thompson.

Lascia un commento

378