Bearzi

Udine: la montagna friulana si presenta in città – 15/17 maggio

27_03_15 montagna in città venanzi tosoni defLa montagna friulana “scende” in città per presentare le sue cime, i suoi rifugi, le sue camminate, le sue vette imbiancate d’inverno e verdeggianti d’estate. Ma anche le sue tradizioni culturali, la sua storia e le sue ricche proposte gastronomiche. E per fare tutto questo non poteva che scegliere “la montagna” cittadina, il colle del castello, contornato proprio da quelle catene montuose che, all’orizzonte, incorniciano Udine.
Innescare un meccanismo che consenta la reciproca promozione.
Comune e associazione Friûl 2.0 stanno infatti per dare il via a “Montagna in città”, evento che dal 15 al 17 maggio prossimi trasformerà il punto più alto della città in una grande vetrina di tutto ciò che la montagna friulana offre a chi la frequenta: le escursioni, i rifugi, i parchi naturali. Ma soprattutto ci saranno le persone che la animano e la rappresentano come le guide alpine, i gestori dei rifugi, i ristoratori e molti ancora. Il tutto grazie alla collaborazione con Turismo Fvg, Assorifugi, Cai, Ersa e altri soggetti del territorio.

“Con questa iniziativa, che abbiamo fortemente voluto – spiega l’assessore comunale alle Attività economiche e turistiche, Alessandro Venanzi –, puntiamo a valorizzare la montagna e le sue potenzialità turistiche in luoghi diversi dal solito e sarà l’occasione per innescare e rinsaldare delle collaborazioni con tutte le località montane e con gli operatori turistici. Per ora – chiarisce – con quelli montani, ma vogliamo estendere l’idea anche a quelli marittimi, visto che la nostra regione può offrire suggestivi scenari per tutti i gusti, dal mare ai monti, dalle colline alle città. In sintesi – prosegue Venenzi – vogliamo creare una forte sinergia regionale che deve avere, come è giusto che sia, il cappello di Turismo Fvg, soprattutto per fare rete ed evitare sovrapposizioni o doppioni di eventi della stessa tipologia. Si tratta – conclude Venanzi – di una prima edizione che sono sicuro avrà grande seguito e successo viste le potenzialità nel far arrivare ai turisti una comunicazione efficace, accattivante e di promozione di quello che è il nostro grande patrimonio culturale e naturalistico della regione. Ma allo stesso tempo innescare un meccanismo che ci consenta la reciproca promozione, così da valorizzare poi Udine in quei luoghi le cui bellezze ospitiamo noi ora in città”.

A spiegare come è nata inizialmente l’idea ci pensa il presidente dell’associazione Friûl 2.0. “Sono un grande appassionato di montagna – spiega Sergio Tosoni – e ho sempre creduto che chi non lo è si perde qualcosa di grande. Così ho pensato di portare la montagna in città, di farla conoscere meglio, così da far scattare quella scintilla che ti porta ad appassionarti”. L’idea, come detto, ha fin da subito trovato il consenso dell’assessorato al Turismo. “Il Comune – racconta ancora Tosoni – ha fin da subito deciso di collaborare all’organizzazione dell’evento e per questo voglio ringraziare l’assessore Venanzi che, ancora una volta, dimostra la sua sensibilità per tutte le iniziative che si propongono di animare il centro cittadino”.

Non resta dunque che aspettare metà maggio, quando verranno svelati tutti i dettagli e i protagonisti della tre giorni “montana” in città, autorità, scrittori, cantautori, cori di montagna, bande, guide alpine, cuochi e tanti esperti collegati al tema della montagna. Tutti chiamati a Udine proprio per rappresentare, far conoscere e promuovere la cultura e la tradizione delle montagne friulane, dal Tarvisiano alle Dolomiti Friulane, dalla Carnia a Pramollo.

facebook
622