Bearzi

Udine: la Repubblica libera della Carnia, 70 anni dalla nascita

32270995La Repubblica prese vita il 1 agosto 1944 e fu preceduta dalle convocazioni dei rappresentanti di ogni comune della Carnia i quali, al ritorno nei propri comuni, procedettero alla costituzione dei Comitati di Liberazione Nazionale comunali. L’11 agosto i tre comitati di vallata (Alto Tagliamento, Degano e But), che avevano partecipato alla costituzione della Zona Libera, diedero vita al CLN carnico[1]. La Repubblica cessò di esistere l’8 ottobre dello stesso anno a causa della controffensiva messa in atto dai tedeschi con l’ausilio di truppe fasciste della Milizia di Difesa Territoriale e cosacche. Seguì di poche settimane la nascita della Repubblica partigiana dell’Ossola e, nonostante abbia avuto vita assai breve, fu la più ampia zona libera in tutto il Nord Italia. Si estendeva infatti per 2.580 km², comprendeva ben 40 comuni e contava oltre 80.000 abitanti; come capitale venne scelto il paese di Ampezzo, nella Val Tagliamento.

a Paluzza Dalle 9.30 accreditamento. Alle 10.00 saluto autorità, a seguire convegno “La Resistenza ieri… e… oggi”; alle 13.00 buffet riservato ai partecipanti al convegno.

Nel pomeriggio, alle 14.00 esibizione del Coro Popolare della Resistenza di Udine; dimostrazioni e prove su go-kart per adulti e giovani. Visita al museo della Grande Guerra di Timau, Pinacoteca di Treppo Carnico o centrali idroelettriche del comprensorio; voli panoramici con elicottero sulle zone di confine teatro della Prima Guerra Mondiale. Alle 18.00 concerto del gruppo “QUIDEL”; alle 21.00 concerto con CISCO (già voce del gruppo MODENA CITY RAMBLERS).

Durante la giornata funzionerà un fornito chiosco con i piatti della tradizione locale, mercatino artigianale, stand Associazioni umanitarie, ambientali etc. e stand culturali.

facebook
1.501