UD-Teatro_Nuovo_Giovanni_da_UdineUDINE – Il sipario del Teatro Nuovo “Giovanni da Udine” si alzerà ufficialmente mercoledì 12 ottobre con la prima assoluta del Principe di Homburg, diretto da Cesare Lievi e co-prodotto con il CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia. Il grande spettacolo di Kleist per inaugurare la Stagione 2011/2012, dunque, e il grande concerto dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia per farle poi prendere il largo, sabato 29 ottobre.
La doppia traiettoria del Cartellone di Prosa, firmato dallo stesso Cesare Lievi, e del Cartellone di Musica e Danza, firmato per la prima volta da Marco Feruglio, si chiuderà sabato 5 maggio con La Bohème e si concentrerà sui protagonisti del panorama nazionale e mondiale. Protagonisti che, come il re delle scene Umberto Orsini e come il gigante del podio Zubin Mehta, restituiscono tutta l’ampiezza del disegno messo a punto dalla Direzione artistica: un attento assetto di equilibri capace di far convivere, attraverso una cinquantina di eventi, le migliori espressioni classiche e contemporanee.
Oltre alla conferma di numerose collaborazioni e allo sviluppo di numerosi percorsi paralleli, la Stagione 2011/2012 includerà anche i sei titoli della sezione CrossOver, due operette, i progetti dedicati ai giovani e alle scuole, il consueto appuntamento con la lingua friulana e la nona edizione della rassegna A Teatro da Giovanni, inserita nel percorso Udine città-teatro per i bambini (ideato e organizzato, ricordiamo, dal Teatro Nuovo e dal CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia con ERT Ente Regionale Teatrale e ScenAperta).

STAGIONE DI PROSA

Perché lo slogan di quest’anno è «Un sogno reale»? Da un lato perché rimanda a un’idea di teatro come luogo dove la realtà si metamorfizza continuamente in qualcosa di fantastico, aiutandoci a conoscerla meglio, dall’altro perché sogno e inconscio vengono più volte tematizzati in modo esplicito (dal Principe di Homburg a Psy fino alla Commedia di Orlando), costituendo un filo rosso nel calendario.
La Stagione 2011/2012 sarà inaugurata, come già annunciato, dal Principe di Homburg: una produzione che non si esaurirà nella messa in scena ma darà vita a diversi tragitti paralleli, aprendo – o rafforzando – preziosi fronti di collaborazione con varie realtà udinesi (Assessorato alla Cultura, Università, CEC, Civici Musei, Accademia di Studi Pianistici “Antonio Ricci”). Dopo Il vecchio e il cielo, dunque, un nuovo progetto di alto profilo per la città e per il territorio, sia sul piano dell’immagine artistica sia sul piano dell’identità culturale.
Passando alla programmazione di ospitalità, ancora una volta ricca e varia, va sottolineato come l’offerta si concentri sulla caratura drammaturgica dei lavori e sulla loro capacità di apportare diversi toni e colori al cartellone (commedia, dramma, teatro musicale, teatro-circo, teatro di narrazione). Si è data, inoltre, particolare attenzione agli attori, scegliendo spettacoli interpretati da nomi conosciuti e amatissimi (Umberto Orsini, Eros Pagni, Luca De Filippo, Alessandro Haber, Marco Paolini) così come da giovani stelle della scena (Valeria Solarino, Isabella Ragonese, Camilla Semino Favro).
La stessa dinamica è stata poi applicata ai registi, cercando di unire firme notissime (Sciaccaluga, Bruni e De Capitani, Malosti, Magelli, Solari) a quegli esponenti della nuova generazione (Claudio Longhi, Emanuela Giordano, Damiano Michieletto) cui si guarda come ai futuri maestri della scuola italiana.
Per dare continuità alla presenza della lingua friulana nel cartellone, in attesa che un nuovo spettacolo possa essere prodotto dalla Farie Teatrâl Furlane, verrà proposta quest’anno Friuli e altrove: una serata in cui le parole di tre poeti friulani contemporanei – Pierluigi Cappello, Ida Vallerugo e Leonardo Zanier – incontreranno la magia dello spazio scenico.
In collaborazione con la Stagione di Teatro Contatto n. 30, infine, prenderà vita una rassegna dedicata ai migliori talenti comici italiani: Alessandro Bergonzoni, Ale & Franz e Maurizio Crozza.

STAGIONE DI MUSICA E DANZA

Nel mettere a punto il cartellone musicale, la prima linea di orientamento è stata la scelta di artisti di sicura eccellenza che mai prima d’ora si erano esibiti al “Giovanni da Udine”. In particolare, si è tenuto conto di precise aree tematiche: il modo della coralità, per esempio, così ampio e diffuso in Friuli Venezia Giulia, che potrà ammirare Tölzer Knabenchor e i leggendari King’s Singers, oppure il mondo della chitarra, altrettanto ampio e diffuso, che potrà ammirare – in esclusiva per l’Italia – un autentico mito vivente: Pepe Romero.
Un’altra linea di orientamento è stata quella di prediligere le eccellenze di una specifica area geografica e culturale. Ed ecco, quindi, l’Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo diretta dal grandissimo Yuri Temirkanov, con un programma dedicato a Prokofiev e ?ajkovskij, l’Ensemble Orchestral de Paris e il famoso pianista Jean-Yves Thibaudet, con un programma interamente dedicato al romanticismo francese, o, ancora, la Wiener Kammerorchester per i classici Mozart e Haydn, scelta dettata anche dalla naturale necessità di collocare il “Giovanni da Udine” nel contesto mitteleuropeo cui appartiene.
Accanto a celebri complessi (anche la Royal Philharmonic di Londra, come Pepe Romero, si esibirà in esclusiva per l’Italia), a solisti ormai consacrati (Viktoria Mullova, Julian Rachlin, Hélène Grimaud) e in prepotente ascesa (Denis Matsuev, Yuja Wang, Nicola Benedetti), il pubblico potrà applaudire le due maggiori formazioni italiane dirette dai rispettivi direttori principali: l’Orchestra dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia, con Antonio Pappano, e l’Orchestra del Maggio musicale fiorentino, con Zubin Mehta.
Se gli appassionati di lirica potranno poi contare sulla Lucia di Lammermoor e sulla Bohème, entrambe sotto il segno del Teatro “Verdi” di Trieste, anche gli appassionati di danza potranno contare su grandi titoli: La bella addormentata secondo il Balletto di San Pietroburgo, Romeo et Juliette secondo Thierry Malandain e Soirée Balanchine, dedicata al simbolo stesso del balletto novecentesco: tre coreografie storiche, del suo primo e del suo ultimo periodo creativo, su musiche di Stravinskij e Gershwin.

Ottobre

da mercoledì 12 a sabato 15 · ore 20.45
domenica 16 · ore 16.00

  • IL PRINCIPE DI HOMBURG

di Heinrich von Kleist
traduzione e regia di Cesare Lievi
con Andrea Collavino, Emanuele Carucci Viterbi, Lorenzo Gleijeses, Paolo Fagiolo, Fabiano Fantini, Francesco Migliaccio, Ludovica Modugno, Maria Alberta Navello, Graziano Piazza, Stefano Santospago una co-produzione Teatro Nuovo Giovanni da Udine CSS Teatro stabile di innovazione del FVG

da mercoledì 19 a sabato 22 · ore 20.45
domenica 23 · ore 16.00

  • MISURA PER MISURA

di William Shakespeare
regia di Marco Sciaccaluga con Eros Pagni
scene di Jean-Marc Stehlé e Catherine Rankl costumi di Catherine Rankl produzione: Teatro Stabile di Genova

sabato 29 · ore 20.45

  • Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Antonio Pappano direttore Hélène Grimaud pianoforte
Brahms Concerto n. 1 op. 15 per pianoforte e orchestra
?ajkovskij Sinfonia n. 6 op. 74 “Patetica”

Novembre

venerdì 4 · ore 20.45
Civica Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe

  • LA TRILOGIA DELLA VILLEGGIATURA

di Carlo Goldoni regia di Claudio de Maglio assistenti alla regia Francesco Godina interpreti: gli allievi della Nico Pepe
(ingresso gratuito previo ritiro del tagliando segnaposto)

sabato 5 · ore 21.00

  • URGE

di e con Alessandro Bergonzoni, regia di Alessandro Bergonzoni e Riccardo Rodolfi produzione: Allibito
spettacolo proposto in collaborazione tra le stagioni Teatro Nuovo Giovanni da Udine e Teatro Contatto

domenica 6 · ore 20.45

  • Viktoria Mullova violino

Bach Sonata in sol minore n. 1 BWV 1001, Bach Partita in mi maggiore n. 3 BWV 1006, Bach Partita in re minore n. 2 BWV 1004

martedì 15 · ore 20.45

  • Royal Philharmonic Orchestra

Charles Dutoit direttore, Yuja Wang pianoforte
Berlioz Le corsaire, Ouverture op. 21
Rachmaninov Concerto n. 3 op. 30 per pianoforte e orchestra
Brahms Sinfonia n. 1 op. 68

giovedì 17 · ore 20.45

  • CAN CAN

musical di Cole Porter, adattamento e regia Corrado Abbati produzione: Compagnia Corrado Abbati prima edizione originale in italiano

domenica 20 · ore 20.45

  • FRIULI E ALTROVE

Serata con testi di Pierluigi Cappello, Ida Vallerugo, Leonardo Zannier

da mercoledì 23 a sabato 26 · ore 20.45
domenica 27 · ore 16.00

  • LA RESISTIBILE ASCESA DI ARTURO UI

di Bertolt Brecht
musiche originali di Hans-Dieter Hosalla regia di Claudio Longhi con Umberto Orsini produzione: Associazione Teatro di Roma ERT-Emilia Romagna Teatro Fondazione

lunedì 28 · ore 20.45

  • Tölzer Knabenchor

Gerhard Schmidt-Gaden direttore
Bach I Sei Mottetti BWV 225-230


Dicembre

sabato 3 · ore 20.00
Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste

  • LUCIA DI LAMMERMOOR

Dramma tragico in tre atti
di Salvatore Cammarano musica di Gaetano Donizetti direttore Julian Kovacev regia di Giulio Ciabatti
Orchestra e Coro della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste

martedì 6 · ore 20.45
Igudesman & Joo

  • A LITTLE NIGHTMARE MUSIC

Aleksey Igudesman violino Hyung-ki Joo pianoforte

mercoledì 7 · ore 20.45

  • Ensemble Orchestral de Paris

Laurence Foster direttore, Jean-Yves Thibaudet pianoforte
Fauré “Pelléas et Mélisande” Suite op. 80, Saint- Saëns Concerto n. 2 op. 22 per pianoforte e orchestra, Bizet Sinfonia in do maggiore

da mercoledì 14 a sabato 17 · ore 20.45
sabato 17 · ore 16.00

  • HAPPY DAYS

opera originale di Garry Marshall musica e libretto di Paul Williams arrangiamenti e supervisione alle musiche di John McDaniel regia di Saverio Marconi produzione: Compagnia della Rancia

domenica 18 · ore 21.00

  • ALE & FRANZ: ARIA PRECARIA

di Alessandro Besentini e Francesco Villa
scritto con Martino Clericetti, Antonio De Santis, Rocco Tanica, Fabio Testini, regia e scene di Leo Muscato, costumi di Laura Liguori, disegno luci di Alessandro Verazzi
produzione: Sifulm, spettacolo proposto in collaborazione tra le stagioni Teatro Nuovo Giovanni da Udine e Teatro Contatto

martedì 20 · ore 20.45
Balletto Accademico di Stato di San Pietroburgo

  • BELLA ADDORMENTATA

musica di Pëtr Il’i? ?ajkovskij coreografia di Marius Petipa direttore artistico Yuri Petuhov

sabato 31 · ore 18.00
Strauss Festival Orchestra Willy Büchler direttore e violino

  • OHNE SORGEN: SENZA PENSIERI!

GENNAIO

da mercoledì 11 a sabato 14 · ore 20.45

  • SIGNORINA GIULIA

di August Strindberg uno spettacolo di Valter Malosti con Valeria Solarino, Valter Malosti, Federica Fracassi
produzione: Fondazione del Teatro Stabile di Torino in collaborazione con Teatro di Dioniso

domenica 15 · ore 17.00

  • ALADINO

di Gianni Franceschini, con Maria Ellero e Gianni Franceschini musiche di Carlo Ceriani
produzione: Viva Opera Circus – Teatro dell’Angelo età consigliata: da 6 a 10 anni

lunedì 16 · ore 20.45
The King’s Singers

  • FRIENDS FROM TALLIS TO BEATLES

da mercoledì 18 a sabato 21 · ore 20.45
domenica 22 · ore 16.00

  • ART

di Yasmina Reza, regia di Giampiero Solari con Alessandro Haber, Alessio Boni, Gigio Alberti
produzione: Nuovo Teatro – Gli Ipocriti

lunedì 23 · ore 20.45

  • Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo

Juri Temirkanov direttore
Prokof’ev “Romeo e Giulietta” Suite da op. 64
?ajkovskij Sinfonia n. 4 op. 36

giovedì 26 · ore 20.45
Malandain Biarritz Ballet

  • ROMÉO ET JULIETTE

musica di Hector Berlioz, coreografia di Thierry Malandain, scene e costumi di Jorge Gallardo

domenica 29 · ore 15.00 e 17.30

  • CANE BLU

da Chien Blue di Nadja, adattamento teatrale di Nicola Lusuardi, regia di Fabrizio Montecchi con Daria Pascal Attolini, Deniz Azhar Azari, musiche di Michele Fedrigotti, produzione: Teatro Gioco Vita – Teatro Stabile di Innovazione
età consigliata: da 3 a 7 anni

Febbraio

da mercoledì 1 a sabato 4 · ore 20.45

  • IL GIARDINO DEI CILIEGI

di Anton ?echov, regia di Paolo Magelli, produzione: Teatro Metastasio di Prato, Teatro Stabile della Sardegna

lunedì 6 · ore 20.45

  • 2984

di Enrico Remmert e Luca Ragagnin, tratto da 1984 di George Orwell, regia di Emanuele Conte, produzione: Teatro della Tosse

martedì 7 · ore 20.45

  • Denis Matsuev pianoforte

Schubert Sonata op. 143 D 784, Beethoven Sonata n. 23 op. 57 “Appassionata”, Grieg Sonata op. 7, Stravinskij Tre movimenti da “Petruška”

domenica 12 · ore 20.45
Compagnia Argentina di Roberto Herrera

  • TANGO DE BUENOS AIRES

direzione e coreografie di Roberto Herrera, Decarisìmo Quinteto, pianoforte e direzione musicale di Ariel Rodriguez

da martedì 21 a venerdì 24 · ore 20.45

  • LE BUGIE CON LE GAMBE LUNGHE

di Eduardo De Filippo, regia Luca De Filippo con Luca De Filippo, Nicola Di Pinto, Anna Fiorelli, Fulvia Carotenuto, Carolina Rosi, Massimo De Matteo, scene di Gianmaurizio Fercioni
costumi di Silvia Polidori, luci di Stefano Stacchini, produzione: La Compagnia di Teatro di Luca De Filippo

domenica 26 · ore 17.00

  • QUISQUILIA

Viaggio per un Angelo e un Clown, regia di Philip Radice con Olivia Ferraris e Milo Scotton, musiche originali di Carlo Cialdo Capelli, coreografie di Milo e Olivia, Paola Colonna
produzione: Compagnia Milo e Olivia, Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani – Teatro Stabile di Innovazione
età consigliata: dai 6 anni

lunedì 27 · ore 20.45

  • Wiener Kammerorchester

Stefan Vladar direttore e pianoforte solista  – Mozart “Così fan tutte” Ouverture, Mozart Concerto n. 20 KV 466 per pianoforte e orchestra, Haydn Sinfonia n. 101 “L’orologio”

MARZO
giovedì 1 · ore 20.45

  • LA DUCHESSA DEL BAL TABARIN

musica e libretto di B. Granis e Carlo Lombardo con Umberto Scida, Elena D’Angelo, Armando Carini direttore d’orchestra Orlando Pulin, regia di Serge Manguette, produzione: Compagnia Italiana Operette

da mercoledì 7 a sabato 10 · ore 20.45
Teatro Circo

  • PSY

produzione e direzione artistica Les 7 doigts de la main, regia, scene e costumi di Shana Carroll
produzione: Les 7 doigts de la main in coproduzione con il Centre National des Arts d’Ottawa

martedì 13 · ore 20.45

  • Julian Rachlin violino e viola , Itzmar Golan pianoforte

Beethoven Sonata op. 30 n. 1 per violino e pianoforte, Brahms Sonata op. 120 n. 2 per viola e pianoforte, Penderecki Sonata per violino e pianoforte

da mercoledì 14 a sabato 17 · ore 20.45
giovedì 15 · ore 15.00 replica per le scuole

  • RACCONTO D’INVERNO

di William Shakespeare
regia, traduzione, scene e costumi di Ferdinando Bruni e Elio De Capitani con Ferdinando Bruni, Cristina Crippa, Elena Russo Arman, Corinna Agustoni, Luca Toracca, Cristian Giammarini, Nicola Stravalaci, Enzo Curcurù, Alejandro Bruni Ocaña, Camilla Semino Favro, Umberto Petranca – produzione: Teatridithalia

domenica 18 · ore 20.45

  • E PENSARE CHE C’ERA IL PENSIERO

di Giorgio Gaber e Sandro Luporini
regia di Emanuela Giordano, con Maddalena Crippa, pianoforte Massimiliano Gagliardi, produzione: Tieffe Teatro Milano, in collaborazione con la Fondazione Giorgio Gaber

mercoledì 21 · ore 20.45

  • FVG Mitteleuropa Orchestra

André Bernard direttore, Pepe Romero chitarra
Prokof’ev Ouverture su temi ebraici op. 34 bis, Rodrigo Concierto de Aranjuez per chitarra e orchestra, Dvo?ák “Suite Ceca” op. 39, Kodály Danze di Galánta

da mercoledì 28 a sabato 31 · ore 20.45

  • LA COMMEDIA DI ORLANDO

liberamente tratto da Orlando di Virginia Woolf
regia e drammaturgia di Emanuela Giordano, con Isabella Ragonese e Erika Blanc, musiche originali della Bubbez Orchestra, produzione: Compagnia Enfi Teatro

APRILE

lunedì 2 · ore 20.45
martedì 3 · ore 10.30 replica per le scuole

  • ITIS GALILEO

di Francesco Niccolini e Marco Paolini
con Marco Paolini, produzione: Michela Signori, Jolefilm

mercoledì 4 · ore 20.45

  • FVG Mitteleuropa Orchestra

Emilio Pomarico direttore, Nicola Benedetti violino
Schubert “Rosamunde” D797, Musiche di scena nn. 2, 5 e 9 –  Bruch Concerto per violino n. 1 op. 26- Schumann Sinfonia n. 1 op. 38 “Primavera”

giovedì 12 · ore 20.45
Ballet de L’Opéra National de Bordeaux

  • SOIRÉE BALANCHINE

coreografie di George Balanchine, musiche di Igor Stravinskij e George Gershwin, coreografie di George Balanchine

sabato 14 · ore 20.45

  • Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino

Zubin Mehta direttore
Verdi “I Vespri siciliani” Sinfonia, Mozart Sinfonia n. 41 KV 551 “Jupiter”, Dvo?ák Sinfonia n. 9 op. 95 “Dal nuovo mondo”

da lunedì 16 a giovedì 19 · ore 20.45

  • IL VENTAGLIO

di Carlo Goldoni
regia di Damiano Michieletto produzione: Teatro Stabile del Veneto – Teatri e Umanesimo Latino S.p.A.

da venerdì 20 a sabato 28
C.E.C. Centro Espressioni Cinematografiche

  • UDINE FAR EAST FILM

Il più grande festival di cinema popolare asiatico – 14ª edizione

MAGGIO

sabato 5 · ore 20.00
Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste

  • LA BOHÈME

libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica, musica di Giacomo Puccini
direttore Donato Renzetti, regia di Marco Gandini, Orchestra e Coro della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste

giorno e mese da definire

  • MAURIZIO CROZZA: ITALIALAND

spettacolo proposto in collaborazione tra le stagioni Teatro Nuovo Giovanni da Udine e Teatro Contatto

facebook
888