Bearzi

Udine: la vicina Slovenia corre, nel 2015 previsto PIL +2,4%

FINANZA-ECONOMIA-E-MERCATI-04Economia in crescita per la Slovenia: del 2,4 per cento nell’anno in corso e del 2 per cento nel 2016.

Ad anticiparlo è l’Ufficio per le analisi macroeconomiche e lo sviluppo (IMAD), secondo il quale saranno ancora le esportazioni a sostenere la ripresa, con un incremento pari al 5,6 per cento.

Per quanto attiene ai consumi, quelli privati dovrebbero aumentare leggermente (+ 1,1 per cento) e quelli pubblici scendere dello 0,4 per cento.

Si dovrebbe ridurre anche il tasso di disoccupazione, passando dal 13,1 per cento del 2014 al 12,5 per cento nel 2015.

Anche il livello di disoccupazione tra la popolazione, secondo i criteri dell’ILO (Organizzazione internazionale del lavoro, un’Agenzia specializzata delle Nazioni Unite), dovrebbe scendere dal 9,7 al 9,2 per cento.

Si tratta di dati che non si discostano molto dalle previsioni della Camera di Commercio e Industria della Slovenia (GZS), che valuta la crescita economica del Paese, per l’anno in corso, attorno al 2 per cento.

facebook
472