Bearzi

Udine: Largo dei Pecile diventa una piazzetta pedonale

12 giugno 2012 – Il Comune prosegue le opere di riqualificazione del centro storico udinese con la consegna dei lavori per la sistemazione e la valorizzazione degli spazi di largo dei Pecile. I lavori, per un costo complessivo di 151 mila euro, sono stati consegnati alla ditta vincitrice dell’appalto, l’impresa ICI Coop di Ronchi dei Legionari dall’assessore alla Gestione urbana, Gianna Malisani. Il progetto e la tempistica sono stati condivisi e concordati con commercianti della zona.

 “Con la riqualificazione di questa piazzetta – spiega Malisani – si crea di fatto una nuova zona pedonale, dove gli esercenti potranno collocare i loro tavolini e dove sarà possibile realizzare eventi e iniziative con i commercianti dell’area. Inoltre – conclude l’assessore – l’area avrà un effetto calmierante in una zona ad alta densità di traffico, a beneficio dei residenti della zona”. I lavori, che dureranno 120 giorni, sono stati progettati dall’architetto Paolo Contardo che assumerà la veste anche di direttore dei lavori. Per il Comune di Udine seguiranno l’opera gli architetti Lorenzo Agostini e Giuliana Bosco.

 L’area in largo dei Pecile è attualmente utilizzata come posteggio misto di biciclette e motorini delimitato da fioriere, con una piccola area pedonale dove sono collocate delle cassette postali. Il progetto prevede per questo spazio una serie di opere migliorative sia dal punto di vista funzionale, sia a livello estetico. Con questi lavori verrà migliorata la fruibilità da parte dei pedoni e valorizzata l’aiuola esistente, anche attraverso la realizzazione di una scala che permetterà di accedere all’interno dell’area verde stessa, ultimo lembo rimasto dello storico parco appartenuto ai Pecile.

 In particolare, nella zona nord, verrà creata una vera e propria piazza collegando il marciapiede esistente con l’aiuola centrale. L’attuale porzione di asfalto verrà così sostituito con una nuova pavimentazione stradale in porfido e pietra piasentina, evidenziando in questo modo la nuova destinazione pedonale dell’area. Lo spazio sarà poi completato dal posizionamento di vari elementi di arredo urbano: portabiciclette, dissuasori al traffico veicolare, panchine e fioriere.

facebook

Lascia un commento

1.348