Bearzi

Udine: l’assessore Reitani attacca duramente Cainero

15 settembre 2012 “Può succedere. Può succedere che un Centro d’arte contemporanea sia smantellato dopo pochi anni di vita, perché c’è una nuova maggioranza poltica al governo. Può succedere che l’azienda speciale (sì, si chiama così) da cui il Centro dipende venga commissariata. Può succedere che il Commissario straordinario di questa azienda, che dovrebbe occuparsi di arte e cultura, sia l’organizzatore in regione del Giro d’Italia. Può succedere che il commissariamento “straordinario” duri quattro anni, che una legge ad hoc elimini il Consiglio di Amministrazione dell’azienda, che il bilancio della stessa non sia pubblico. Può succedere. Benvenuti in Friuli Venezia Giulia.”

E’ questa l’accusa diretta che Luigi Reitani, assessore del comune di Udine lancia contro il commissario speciale di Villa Manin Enzo Cainero (fra l’altro candidato contro Honsell alle ultime comunali) dalla sua pagina facebok

facebook

Lascia un commento

613