Webcam

Udine: le vetrine diventano opere d’arte – 26 giu 2015

26_05-visioni-urbane_3Le vetrine dei negozi e degli esercizi pubblici diventano tavolozze per creare vere e proprie opere d’arte. “Visioni Urbane”, il nuovo progetto del Comune di Udine dedicato al writing e alla street-art, prosegue con “Whites lines”, un evento inedito che domani, 26 giugno, trasformerà il centro storico cittadino in una galleria d’arte a cielo aperto.

Tra le 15.30 e le 19.30 un gruppo di artisti sarà impegnato in una performance di live painting per la realizzazione di particolari opere di pittura su vetro che andrà a cambiare il volto di alcune vetrine degli esercizi commerciali e porterà la street-art nel cuore della città. Nove gli esercizi che parteciperanno all’evento: Cattelan Abbigliamento, Ottica Casco, negozio Ninina, Robe di Casa, Vattolo, Gelateria Gianduja, Tonini abbigliamento, Bar Dante, negozio Le Babe. A caratterizzare le creazioni degli street-artists, che resteranno visibili fino alla Notte Bianca del prossimo 4 luglio, saranno proprio le “White lines”, “pennellate” di pittura bianca che lasceranno comunque intravedere le merci esposte in vetrina.

“Uno dei principi che ispirano questo progetto – spiega l’assessore alla Cultura, Federico Pirone – è la volontà di proporre alla città una nuova visione, ovvero il tema dello spazio pubblico e della città come luogo di sperimentazione e di nuova ideazione, nella consapevolezza che la cittadinanza di queste forme di creatività innovi o migliori la percezione e il senso che attribuiamo a questi luoghi. E in questo senso anche il rapporto tra cultura e commercio è una scommessa che, insieme, vogliamo lanciare. Udine – conclude – vuole diventare un laboratorio contemporaneo di innovazione sociale nell’arte”.

L’iniziativa nasce dal coinvolgimento di artisti del Friuli Venezia Giulia, curato dalle associazioni Macross e Bravi Ragazzi, in collaborazione con il centro commerciale naturale UdineIdea, l’associazione dei commercianti del centro, e l’assessorato comunale al Turismo. “Visioni Urbane” è un progetto finanziato dalla Regione con cui si vuole dare un segnale di rinnovamento e apertura a nuove forme e linguaggi artistici propri della generazione più giovane, quella che si dedica al writing e alla street-art, con l’intento di realizzare importanti opere site-specific (ossia elaborate e studiate appositamente per lo spazio che le ospita).
Il progetto è partito alla fine di maggio con una residenza artistica pensata per valorizzare la creatività urbana portandola in centro città – presso il Museo di Casa Cavazzini dove gli artisti invitati, provenienti da Spagna, Olanda, Francia ed Italia, hanno realizzato cinque opere murali per rinnovare le nicchie di via Savorgnana – e in periferia, realizzando un grande murale su un edificio Ater in via Vipacco.

facebook
687