Bearzi

Udine: l’imprenditore Bini scende in politica, con chi si alleerà?

_MG_6091“Con i mattoni si costruisce, grazie alle radici si cresce”: l’imprenditore Sergio Bini comincia così la sua avventura con ProgettoFVG, l’associazione lanciata qualche mese fa.
L’appuntamento era annunciato per oggi in via Cavour 7 a Udine, nel cuore del centro cittadino, dove ha aperto le porte la prima sede di ProgettoFVG, l’associazione fondata dall’imprenditore friulano.
Durante l’arco della mattinata oltre 400 persone hanno visitato la sede per manifestare il proprio appoggio, tra chi si è avvicinato in questi mesi e chi ha aderito alla neonata associazione. Hanno partecipato anche molti amministratori locali da tutta la regione, sindaci, consiglieri regionali.
ProgettoFVG, come ha ricordato più volte lo stesso Bini, vuole portare un contributo di idee e contenuti al dibattito per il futuro e lo sviluppo del Friuli Venezia Giulia. Un laboratorio di idee che vuole radicarsi sul territorio anche creando luoghi fisici di riferimento. Proprio come è avvenuto in questi mesi, in cui l’associazione si è presentata su tutto il territorio regionale con centinaia di incontri.
“Se vuoi contribuire al cambiamento devi poter entrare laddove si decide del cambiamento. ProgettoFvg diventerà una lista civica a supporto di una coalizione”.
Continua dunque, la strada che va verso un forte radicamento sul territorio di ProgettoFVG: questa è stata infatti la prima di altre aperture, in particolare negli altri tre capoluoghi – Gorizia, Pordenone e Trieste – per dare la possibilità alle migliaia di persone che si sono fino ad ora avvicinate al progetto di avere un punto di riferimento e di ritrovo fisico sul territorio, per organizzare riunioni e incontri.
Bini spiega i prossimi passi che caratterizzeranno il percorso di ProgettoFVG, a partire dalle piattaforme tematiche: “La riuscita di questo progetto – dice – sta nel grande rapporto con la base, attraverso quelli che saranno i forum tematici e quindi il rapporto con il cittadino. Tutto questo, percepisco, ha risvegliato la partecipazione. La buona politica deve nutrirsi continuamente di ascolto. Il nostro obiettivo è dunque quello di ricostruire una piattaforma di dibattito, idee e contributi concreti. E’ solo l’inizio. Seguiranno iniziative tematiche e territoriali. Dobbiamo raccogliere i contributi di chi crede che in Friuli Venezia Giulia, ci sia bisogno di un grande cambiamento. Partendo dalle persone responsabili e capaci”.
“ProgettoFVG – spiega ancora Sergio Bini – potrà essere un nuovo soggetto politico ma non sarà un nuovo partito. Nelle forme organizzative e nel funzionamento potrà essere uno strumento complementare, il canale per far esprimere le tantissime realtà di cittadini impegnati sul territorio. Il nostro obiettivo è quello di migliorare i meccanismi di partecipazione attiva alla politica e alla amministrazione della cosa pubblica”.
“Con questa associazione – conclude Bini – preparata con numerosi incontri, vogliamo valorizzare le tante competenze e trasformare le energie e l’entusiasmo emersi in questi mesi in una rete organizzata e sinergica”.

facebook
1.624