Udine: lite in famiglia con accoltellamento: allontanata la figlia

polizia_castello
E’ stata allontanata dalla casa familiare la donna di 45 anni che all’inizio del mese di marzo era stata protagonista insieme all’anziano padre di una lite in un’abitazione di Udine, che li aveva visti finire entrambi in ospedale per ferite d’arma da taglio. La misura, disposta dal gip del tribunale di Udine con divieto di fare ritorno nell’abitazione dei genitori, è stata eseguita dalla Squadra Mobile di Udine che ha notificato il provvedimento alla donna, ospitata presso una struttura di accoglienza da quando è stata dimessa dall’ospedale. Sono state proprio le indagini avviate in seguito al violento litigio a portare gli inquirenti a ipotizzare a carico della donna il reato di maltrattamenti in famiglia a danno dei genitori, costretti a vivere in casa in condizioni igieniche precarie, con numerosi animali e a sottostare ai voleri della figlia. La situazione difficile, con liti all’ordine del giorno scaturite spesso a causa delle pressanti richieste di denaro della donna, sarebbe andata avanti fin dal 2000.

361