Udine

Udine: Marco Travaglio in castello – 11 luglio

Travaglio_Ferrari_12Dopo la prima tranche teatrale nelle città di Bologna, Genova, Torino e Milano, che ha registrato in tutte e 18 le serate il sold out, la tournee estiva di MARCO TRAVAGLIO ha debuttato ufficialmente venerdì 24 giugno e sta riempiendo le più belle location italiane.

Il giornalista più apprezzato e allo stesso tempo discusso del panorama italiano, in scena con la celebre attrice Isabella Ferrari, presenta dal vivo il nuovo spettacolo “Anestesia Totale”, prodotto da Promo Music con la regia di Stefania De Santis. “Anestesia Totale” è uno spettacolo totalmente inedito che prova a immaginare ed esorcizzare il futuro dell’Italia senza Berlusconi.

In Friuli Venezia Giulia, dove nutre da sempre un eccezionale riscontro, MARCO TRAVAGLIO torna domani sera, lunedì 11 luglio (inizio ore 21:30) sul palco del Castello di Udine per l’appuntamento organizzato da Scoppio Spettacoli in collaborazione con il Comune di Udine e Azalea Promotion, inserito nel cartellone della rassegna “Udinestate 2011”.

MARCO TRAVAGLIO è tornato dal vivo dopo “Promemoria, 15 anni di storia d’Italia ai confini della realtà”, lo spettacolo che in oltre due anni di repliche ha ottenuto un incredibile successo di pubblico e critica, registrando ovunque il tutto esaurito e configurandosi come uno dei fenomeni delle ultime stagioni teatrali. In moltissime città si sono dovute aggiungere repliche per l’alta affluenza di pubblico e in tante altre sono state aggiunte sedie un po’ dovunque, anche sul palco intorno a lui. Tutto questo per un monologo lungo tre ore, dove un giornalista parla al pubblico senza mai alzare la voce e senza mai fare concessioni allo “spettacolo”. Il pubblico segue inchiodato alle sedie, “Non è merito mio – precisa Travaglio – in un paese dove l’informazione è sistematicamente distorta, manipolata, deviata, io offro un bel ripasso degli ultimi 15 anni di storia italiana, tutto in una serata.”

ANESTESIA TOTALE – La scheda di presentazione
Finalmente è finita: Lui non c’è più. E questa è la buona notizia. Quella cattiva è che le radiazioni restano. Una montagna di scorie tossico-nocive che continueranno a far danni e vittime per decenni. Ci vorrà molto tempo per smaltirle tutte. Soprattutto nella cosiddetta “informazione”.
Gli storici del futuro, studiando gli ultimi vent’anni della storia d’Italia, penseranno a una misteriosa epidemia che cloroformizzò e lobotomizzò un intero paese riducendolo all’anestesia totale.  Come nel romanzo di Saramago “Cecità”: un paese dove tutti, l’uno dopo l’altro, diventarono ciechi.
Il virus è un sistema che è il peggiore per noi cittadini, ma il più comodo per il potere di ogni colore. Chi vince prende tutto. Non governa, comanda. Il controllato controlla tutto, anche i controllori. Perché mai chi viene dopo dovrebbe smantellarlo? Lui ha fatto il lavoro sporco, chi verrà dopo lo utilizzerà.
A meno che i cittadini non si sveglino e scoprano l’antidoto. Ecco: chi assiste a questo spettacolo avrà in omaggio l’antivirus.

I biglietti (poltrona non numerata 22 euro) per l’unica imperdibile data in regione sono ancora  in vendita nei negozi autorizzati Azalea Promotion e dalle ore 19:00 di lunedì si potranno acquistare direttamente alle casse posizionate in Piazza Libertà.

Per informazioni:  Azalea Promotion tel. +39 0431 510393 – www.azalea.it

facebook
680