Bearzi

Udine: movida, il procuratore Biancardi “Diritto al riposo, il comune revochi le autorizzazioni”

 21 novembre 2012 – ”Il Comune revochi le autorizzazioni. Sarebbe la misura piu’ efficace, purche’ non ci sia poi la revoca della revoca”. Per il Procuratore capo di Udine Antonio Biancardi nella ”guerra” alla movida il Comune ha le armi per indurre esercenti ed avventori a ridurre gli schiamazzi notturni. ”La situazione nei locali notturni del centro di Udine non e’ cambiata. I residenti hanno diritto al riposo. Le pene per questi reati sono esigue. Non sempre otteniamo dal gip le misure richieste

facebook

Lascia un commento

579