Webcam

Udine: nuova partnership con il centro Ocse di Trento

Ocse Udine 1Nuovi strumenti per ottimizzare logistica e portualità, supporto innovativo all’internazionalizzazione e allo sviluppo delle Pmi locali, individuazione di scenari futuri per indirizzare le strategie di crescita e le skill occupazionali e produttive del territorio. Sono i temi di crescita per il Friuli che la Camera di Commercio di Udine porterà all’attenzione, per analisi e proposte, nell’ambito della nuova partnership con il Centro Ocse-Leed di Trento, dove siede come rappresentante dell’intera regione Fvg assieme a Regione Trentino Alto Adige, Province autonome di Bolzano e di Trento e Fondazione di Venezia. I temi sono stati confermati nel corso del primo incontro conoscitivo, stamattina nella sala giunta della Cciaa udinese, dove si sono riuniti, con il presidente Giovanni Da Pozzo, Sylvain Giguère, responsabile del programma Leed di Ocse, e l’ambasciatore e capo della rappresentanza permanente d’Italia presso le Organizzazioni Internazionali a Parigi Gabriele Checchia – entrambi a Udine per la prima volta -, con i referenti delle categorie economiche friulane e delle rappresentanze consolari onorarie insediate in Cciaa, Matteo Tonon (Confindustria), Graziano Tilatti (Confartigianato), Carlo Dall’Ava (Confcommercio e console onorario di Russia) e Primo Di Luca (console onorario del Canada). Tra le proposte di analisi delle categorie, su iniziativa di Tonon, è stata anche stata confermata da tutti l’opportunità di attivare una work-experience per giovani studenti friulani nell’ambito della partnership Ocse-Leed Trento, per garantire un collegamento e un interscambio diretto, a ulteriore rafforzamento del legame territoriale con il Friuli nell’ambito delle attività Leed. Proposta che sarà perfezionata assieme agli altri temi e aspetti operativi dell’attività nelle prossime settimane. «La nostra partecipazione come Cciaa – spiega Da Pozzo –  ci permetterà di apportare al Centro una rappresentanza qualificata delle istanze, dirette e concrete, del mondo dell’economia e del lavoro racchiuse nella nostra Camera, affinché il Friuli diventi luogo di proposta e applicazione di nuove strategie di sviluppo economico che saranno elaborate nell’ambito dei progetti Leed di Ocse».

facebook
507