Udine: offesa la moglie di colore, poliziotto picchia cittadino

159POLIZIA 12 maggio 2014 – Subisce offese razziste e un tentativo di aggressione, per un parcheggio fatto male, e reagisce mandando all’ospedale l’autore dell’assalto. L’episodio è avvenuto nella serata di ieri, a Udine. L’uomo, un agente in servizio alla Questura di Venezia e residente nel capoluogo friulano, aveva fermato la propria vettura nei pressi di un chiosco di kebab, lasciando la moglie – di colore – e il figlio. Uscendo dal locale, l’uomo è stato affrontato da un udinese di 52 anni, che lo ha minacciato prendendo a pretesto il fatto che l’auto era parcheggiata male, quindi ha offeso la donna con frasi razziste e ha sferrato un calcio alla vettura. Ha quindi cercato di colpire con un pugno l’uomo, che ha reagito scaraventandolo a terra con un calcio. A quel punto però l’aggressore si è sentito male ed è stato soccorso e ricoverato all’ospedale con una diagnosi di commozione cerebrale. L’uomo è stato sottoposto a intervento chirurgico. La Questura di Udine sta raccogliendo dati per ricostruire con precisione la vicenda, con le immagini delle telecamere di servizio e testimonianze

484