Bearzi

Udine: open day in municipio per la giornata della trasparenza – 15 dic

Udine_Palazzo_D'Aronco remodCome può il cittadino esercitare un pieno controllo civico sulle istituzioni? Quanto i dati del Comune sono realmente “open”? In poche parole, come si fa ad essere un “cittadino digitale”? A queste e a molte altre domande si cercherà di dare risposta lunedì prossimo, 15 dicembre, alle 18 in sala Ajace durante la prima Giornata della Trasparenza del Comune di Udine. Un’occasione, organizzata dall’assessorato all’Innovazione di palazzo D’Aronco per essere cittadini consapevoli attraverso la partecipazione ad uno dei principali temi dell’Agenda Digitale Italiana.

Dopo la formazione rivolta il mese scorso a tutti i dipendenti del Comune, ecco dunque che la Giornata della Trasparenza si prospetta come un invito ai cittadini a proporre suggerimenti, segnalazioni e azioni per migliorare la trasparenza online e l’uso delle nuove tecnologie dell’amministrazione comunale, nell’ottica di una sempre più partecipazione attiva delle persone alla res publica.

“Recenti leggi – spiega l’assessore all’Innovazione, Gabriele Giacomini – hanno cambiato la prospettiva nel rapporto tra pubblica amministrazione e cittadini. Se quest’ultimo, infatti, è stato finora considerato un semplice destinatario dei diversi atti delle amministrazioni, oggi invece, alla luce delle nuove normative e dei maggiori diritti acquisiti, assume un ruolo centrale nei confronti dell’ente pubblico. Per questo motivo – continua l’assessore – la legge prevede che agli obblighi di trasparenza corrisponda un vero e proprio diritto del cittadino di trasparenza attraverso il quale chiunque può così effettuare un puntuale controllo delle informazioni sulle attività dell’ente”.

Convinto dell’importanza di aumentare quanto possibile gli strumenti a disposizione dei cittadini anche il sindaco Furio Honsell. “La cultura della trasparenza è ancora poco diffusa – commenta –. Il mondo però sta andando nella direzione opposta, verso una completa apertura nei confronti dei cittadini, che devono avere a disposizione gli strumenti per avere accesso ai dati senza mediazioni e per partecipare alla vita pubblica”.

E la Trasparenza, infatti, è lo strumento chiamato a rendere disponibili a tutti le informazioni dell’ente in maniera semplice, comprensibile, tempestiva, accessibile e, più in generale, “fruibile”. Tutti strumenti che, però, proprio per poterli utilizzare al meglio è bene conoscere.

A tracciare le linee di come le nuove normative abbiano cambiato il concetto di trasparenza e il rapporto tra pubblica amministrazione e cittadini, sarà Luca Nervi, incaricato come Organismo indipendente di valutazione del Comune di Udine. Al responsabile della Trasparenza di palazzo D’Aronco, il dirigente Antonio Scaramuzzi, invece, spetterà il compito di informare sulle azioni in corso previste dal programma triennale della trasparenza e correlate ai documenti di Programmazione e Pianificazione del Comune. Infine, il dibattito con cittadini e stakeholder moderato dall’assessore Gabriele Giacomini.

Durante la Giornata della Trasparenza chiunque potrà portare il proprio contributo per migliorare la trasparenza del Comune con proposte e suggerimenti che verranno valutati per l’aggiornamento del programma della trasparenza. L’evento è a ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. Per questo motivo è preferibile prenotarsi registrandosi direttamente sulla home page sito del Comune di Udine (www.comune.udine.it al link della giornata della trasparenza).

facebook
385