Bearzi

Udine: per Udinejazz tre concerti in centro città il programma del 4 luglio 2017

Vanessa Tagliabue_lowDopo l’avvio con un sold-out a Cervignano del Friuli e il passaggio da Tricesimo, la 27° edizione di Udin&Jazz, fra i più prestigiosi festival internazionali di Jazz promosso da Euritmica, sbarca finalmente a Udine con una serie di importanti eventi in programma a partire dal domani, martedì 4 luglio, giornata densissima di appuntamenti. Si comincia alle 18.00 in Piazza Matteotti con l’esibizione del Ludovica Burtone 4et, per proseguire, sempre in Piazza Matteotti alle 19.30, con “Suonomadre”, progetto del Massimo De Mattia 4et. Ultimo concerto della giornata sarà quello con protagonista Vanessa Tagliabue Yorke dal titolo “We Like it Hot”, in programma alle 21.30 in Corte Morpurgo. Tutti e tre gli spettacoli proposti saranno a ingresso libero. Il programma completo di Udin&Jazz su www.euritmica.it .

“A noi piace il Jazz caldo” è il nuovo lavoro discografico di Vanessa Tagliabue Yorke, accompagnata sul palco di Udin&Jazz da Paolo Birro, pianoforte, Francesco Bearzatti, clarinetto, Mauro Ottolini, trombone. Il disco nasce dall’intenzione di esplorare il linguaggio e i contenuti della musica che nei secondi anni Venti del Novecento risuonava a New York grazie a orchestre come quella di Paul Whiteman, Jean Goldkette e soprattutto grazie a orchestre appositamente riunite per accompagnare Annette Hanshaw. Questa voce stregò tutta l’America e fu presto soprannominata dai musicisti “The personality girl”. Questa artista ha per Vanessa Tagliabue Yorke un fascino misterioso. L’imprevedibile interruzione della sua esperienza musicale ha sortito l’effetto di cristallizzare un feeling e un senso musicale che appartiene solo a quell’epoca, che però non cessa di stupire e di trasmettere una sorta di vitalità e di novità.
“Suonomadre” è una sorta di liberazione individuale e collettiva attraverso l’improvvisazione, con attenta consapevolezza, coscienza e, soprattutto, con un atteggiamento etico. La musica, per Massimo De Mattia – accompagnato per l’occasione da Luigi Vitale (vibrafono, balafon, elettronica), Giorgio Pacorig (Fender Rhodes, Korg MS20) e Zlatko Kau?i? (batteria, percussioni, elettronica), è un percorso di vita, di crescita e sviluppo, una ricerca di purezza attraverso le libertà che essa garantisce. L’improvvisazione assume un ruolo fondamentale, perché la libertà non è incompatibile con la disciplina, la scrittura, la struttura. Il progetto “Suonomadre” non vuole creare musica a caso, ma secondo la logica. L’approccio di De Mattia allo strumento, in virtù di una formazione da autodidatta, non è certamente di tipo accademico; egli costruisce un particolare e personale linguaggio, lavorando molto su multifonici e armonici, usando il corpo e la voce, utilizzando in forma percussiva le mani, inventando diteggiature anomale, fraseggi spesso rotti.
Ludovica Burtone Quartet é un progetto nato recentemente, dopo gli studi in composizione jazz della violinista udinese Ludovica Burtone presso il Berklee College of Music negli Stati Uniti, dove ha avuto modo di collaborare con musicisti provenienti da diverse parti del mondo, tra cui Danilo Perez, Joe Lovano, Susana Baca, A.R. Rahman. Mescolando la tradizione classica con quella brasiliana, arricchita da colori e improvvisazioni jazz, il progetto propone brani originali, arrangiamenti di alcuni celebri “chorinhos” e brani jazz, percorrendo musicalmente un viaggio tra Europa e le Americhe. Ludovica Burtone sarà accompagnata da Leandro Pellegrino (chitarra), Alessandro Turchet (contrabbasso) Luca Colussi (batteria).
Sempre da domani, martedì 4 luglio, e fino all’8 luglio, sarà visitabile la mostra “Udin&Jazz Rewind” che proporrà, nelle sale della Galleria di Palazzo Morpurgo a Udine, video di Mauro Bardusco e di Davide Morandi e fotografie di Luca D’Agostino sulla storia della rassegna Udin&Jazz. “Un viaggio nella storia del sax” è invece il titolo di un’esposizione molto particolare, curata da Mauro Fain, appassionato della musica e dei sassofoni, che mostrerà al pubblico alcuni preziosi strumenti della sua collezione privata. Alcuni dei sassofoni saranno esposti anche nelle vetrine dei negozi del Centro di Udine, grazie alla collaborazione con UdineIdea.
In arrivo nei prossimi giorni per Udin&Jazz il cantautore brasiliano Toquinho (13 luglio), il padre dell’Ethio Jazz Mulatu Astatke (7 luglio), la star del desert blues Bombino (8 luglio), Shabaka Hutchings and The Ancestors (5 luglio), gli italiani Musica Nuda (6 luglio), Remo Anzovino e Roy Paci (6 luglio) e molto altro ancora.

facebook
1.396