Udine: Pratic avvia raccolta per donare due letti per terapia intensiva

Un appello da imprenditore a imprenditore per sostenere subito il Dipartimento di anestesia e rianimazione dell’Azienda sanitaria universitaria integrata di Udine, arriva da Pratic Spa, azienda del territorio che chiede pubblicamente alle aziende friulane di unirsi, ancora una volta, nel nome della solidarietà. 
“Mai come in questo momento – dichiara Dino Orioli, presidente dell’azienda con sede a Fagagna – ci si rende drammaticamente conto del lavoro immane che viene svolto ogni giorno dai sanitari, che si fanno trovare sempre pronti nel proteggere la salute e la vita delle persone. Ed è proprio il loro impegno che ci deve rendere orgogliosi e responsabili, per superare l’emergenza di adesso, ma anche per creare strutture utili per domani, perché senza la salute non c’è nemmeno l’economia. In questi giorni, abbiamo chiesto al primario di terapia intensiva, il dott. Amato De Monte di indicarci come possiamo essere d’aiuto, visto che purtroppo, non siamo in grado – come azienda – di produrre né mascherine né camici”. 
Ed è stato lo stesso dott. De Monte a indicare l’opportunità di acquistare nuovi letti per il reparto di terapia intensiva, con uno sguardo alle esigenze stringenti del difficile momento storico, ma anche a quelle dei tempi che verranno. Si tratta di dispositivi speciali e ad alto tasso di innovazione tecnologica, studiati specificamente per assistere il paziente al meglio e consentire al personale medico la migliore gestione anche dal punto di vista del rischio. 
Contemporaneamente, Pratic si è attivata coinvolgendo anche Confapi Fvg, la propria associazione di categoria, con l’intento far arrivare il messaggio a tutti gli iscritti. La risposta non è tardata e non poteva che essere positiva, tanto che nelle prossime ore tutte le imprese associate riceveranno da Confapi Fvg le indicazioni per dare il proprio contributo, che è naturalmente libero (il costo indicativo di un letto di questa tipologia è di circa 15 mila euro, ndr).
Pratic apre quindi la donazione per l’acquisto di due letti e invita tutti i colleghi friulani a fare ancora una volta squadra. “Un concetto semplice a cui, mi sento di dire, la nostra regione è abituata. Un gesto che contribuisce a mantenere le nostre strutture sanitarie solide ed eccellenti, nonostante le difficoltà endemiche che caratterizzano il nostro Paese. Vogliamo e dobbiamo essere fieri delle nostre donne e dei nostri uomini: loro sono in prima linea e noi dobbiamo fare altrettanto bene come imprenditori”.
Le donazioni possono essere fatte sul conto corrente UNICREDIT SPA Via Vittorio Veneto 20 – UDINECodice IBAN: IT 70 J 02008 12310 000105831374Cod.Bic/swift: UNCRITM1UN6Intestato a: AZIENDA SANITARIA UNIVERSITARIA FRIULI CENTRALE.causale: donazione liberale in denaro a contrasto dell’epidemia da COVID-19; da destinarsi all’Azienda Sanitaria Universitaria Friuli Centrale, Dipartimento di anestesia e rianimazione dell’Azienda sanitaria universitaria integrata di Udine e finalizzata all’acquisto di letti per la terapia intensiva

764