Bearzi

Udine: Riconoscere la bellezza – tre giorni di dialoghi ed eventi 9/11 ott 2015

immagine_testata_02Inizia venerdì 9 ottobre la manifestazione che coinvolgerà fino all’11 ottobre l’intera città di Udine nel progetto “Riconoscere la Bellezza” – format composto da simposi, dialoghi ed eventi – che si propone di ri-pensare, ri–conoscere e ri-produrre il patrimonio del nostro Paese a partire dalla bellezza materiale e immateriale che vive nel capoluogo friulano.
L’inaugurazione, alle 15.00, avrà luogo nel Salone del Parlamento, nel Castello di Udine. Dopo i saluti istituzionali si svolgerà, alla presenza del Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, il simposio “ BELLEZZA IN COSTITUZIONE”
, cui parteciperanno anche i Presidenti della Commissione lavoro  on. Cesare Damiano, della Commissione affari costituzionali on Andrea Mazziotti di Celso e della Commissione affari sociali on Mario Marazziti.  Interverranno anche i parlamentari e le Associazioni nazionali che hanno sottoscritto la proposta di legge di modifica costituzionale presentata dall’on.Serena Pellegrino per il riconoscimento della bellezza in Costituzione quale elemento fondante, insieme al lavoro, della Repubblica.
Contemporaneamente si svolgeranno laboratori, dibattiti , eventi e spettacoli nelle sedi più prestigiose e suggestive della città.
Fra le numerose proposte dedicate al teatro , segnaliamo quella di venerdì sera, alle 21.00, al
Teatro San Giorgio:   “NON SI UCCIDE LA BELLEZZA” – Omaggio a Pasolini, una produzione dell’ Associazione culturale La Quarta Parete – Roma con Euritmica  e Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa.

La musica avrà spazi importanti lungo tutte e tre le giornate, anche attraverso le numerose “intersezioni” con la poesia, la recitazione, la danza, nelle sedi istituzionali ma anche nelle piazze e piazzette, lungo i portici di via Mercatovecchio,negli spazi delle corti , nella Galleria Tina Modotti.
Il Conservatorio Tomadini organizza due concerti venerdì 9,  alle 17.00, nella Sala Vivaldi  “BELLEZZA! UNA RIVOLUZIONE”, musica da camera con allievi del Conservatorio; e alle 19.00 nella Loggia del Lionello, “KALOS” Ventaglio d’arpe. Sempre venerdì,  alle 20.30, nel Salone dell’Hotel Astoria, appuntamento con la cantante BARBARA ERRICO, con il pianista MAURO COSTANTINI e il QUARTETTO PEZZÈ.


La giornata di sabato 10 ottobre prevede, per la sezione SIMPOSI, alle 10, in sala Ajace di palazzo d’Aronco, “ UDINE OSPITA BELLEZZA”, intervento del sindaco Furio Honsell, cui seguiranno alle 10.30, “LA BELLEZZA NELL’ECO-NOMIA”, alle 15.00 “BELLEZZA È NATURA”, alle 17.00, “BELLEZZA È SPIRITO”. Tra i numerosi relatori dei diversi incontri, i parlamentari Stefano Fassina e Salvatore Matarrese, il giudice Paolo Maddalena, il filosofo Alberto Peretti, l’ambientalista Grazia Francescato, il giornalista Emilio Casalini, la vice presidente di Slow food Italia Cinzia Scaffidi,  il geologo Mario Tozzi, l’attrice Daniela Poggi.
Tra gli eventi e spettacoli, ha un particolare significato culturale l’omaggio a Carlo Ciussi, artista udinese considerato uno dei maestri italiani della pittura astratta. A Ciussi, nell’ Oratorio della Civica Accademia “Nico Pepe”, alle 19.45, verrà dedicato il melologo  “L’AZZURRO NON È MISURABILE”, con i testi di Tito Maniacco e le musiche di Davide Pitis.
Una prima assoluta è quella in programma in serata, al teatro Palamostre, alle 21.15:  “DE BANDE DE BANDE”
(Dalla parte della banda), melologo con la Banda musicale di Passons, le musiche di Walter Sivilotti e la drammaturgia di Carlo Tolazzi.
Due i  DIALOGHI della giornata, al Caffè Contarena: alle 11.00, con GIULIETTO CHIESA, giornalista e scrittore; alle 19, con  MASSIMO BRAY, storico, ex Ministro e attualmente direttore generale dell’Istituto dell’Enciclopedia Treccani.

I DIALOGHI proseguiranno domenica 11 ottobre , sempre al Contarena: alle 11.00 con STEFANO ZECCHI, scrittore e professore ordinario di Estetica all’Università di Milano, alle 16.00 con PHILIPPE DAVERIO e alle 17.30 con VITTORIO SGARBI, entrambi critici d’arte molto amati  dal grande pubblico  per la loro capacità di divulgare le esperienze e i significati più profondi dell’ arte italiana. Vittorio Sgarbi, inoltre, sarà nel pomeriggio anche la guida in un viaggio, insieme a Gian Battista Tiepolo, al Museo Diocesano e Gallerie del Tiepolo.
Philippe Daverio, invece, interverrà insieme ad altri relatori al  SIMPOSIO di domenica mattina, alle 10.00, in sala Ajace a Palazzo d’Aronco: IL PATRIMONIO STORICO ARTISTICO CULTURALE: UNA RISORSA MATERIALE E IMMATERIALE.”
All’interno della carrellata di appuntamenti si inseriscono anche una serie di convegni e dibattiti.
Venerdì 9, organizzato da Novacivitas si svolgerà  “BELLEZZA DELLA CITTÀ: QUALE PROGETTO URBANO?” alle 17.00, al caffè Contarena. Sabato 10, a palazzo Morpurgo , alle 15.30, su inziativa di Legambiente FVG e Circolo “Laura Conti di Trieste,“CURA DEL TERRITORIO, OCCUPAZIONE E GREEN ECONOMY: QUALE CONTRIBUTO DAI LAVORI PUBBLICI IN AMMINISTRAZIONE DIRETTA?”
Venerdì e sabato, inoltre, a Palmanova, al Teatro Giovanni Modena si svolgerà il convegno nazionale “RIGENERAZIONE URBANA E VINCOLO”

facebook
949