Bearzi

Udine Rock Nights: CHRIS SLADE, SIMON PHILLIPS, SKID ROW

Il grande rock internazionale torna a essere protagonista in Friuli Venezia Giulia grazie alle “Udine Rock Nights”, tre appuntamenti live distribuiti tra fine settembre e inizio dicembre; i primi due al Teatro Palamostre inseriti nel programma della rassegna “Note Nuove” e l’ultimo al Pala Cus.
Da un’idea di Giovanni Pigani, il Black Stuff Pub, l’Associazione Culturale Euritmica e Music Team, con il patrocino del Comune di Udine e con il supporto tecnico di The Groove Factory e Gear Shop, porteranno in città tre grandi firme del rock mondiale per tre concerti dal sapore fortemente internazionale e dalla spiccata levatura tecnica, elemento in grado di trasformare gli appuntamenti in occasioni didattiche oltre che d’intrattenimento.

Il primo imperdibile evento, inserito nel programma della rassegna “Note Nuove”, è in programma venerdì 20 settembre al Teatro Palamostre di Udine (inizio alle ore 20:45) con l’icona del rock Chris Slade, potente batterista, noto soprattutto per aver militato negli AC/DC, diventandone membro ufficiale dopo alcuni mesi come session-man nel 1989, prendendo così il posto di Simon Wright, che a sua volta aveva rimpiazzato Phil Rudd negli anni Ottanta. Con la celebre band australiana nel 1990 partecipa alle registrazioni dell’album “The Razor’s Edge” che contiene “Thunderstruck”, il brano più famoso degli AC/DC e altre hit assolute quali “Fire Your Guns”, “Moneytalks” e “Are You Ready”, tanto per citarne alcune. Lascia gli AC/DC all’inizio del 1994 quando Phil Rudd decide di ritornare nella band. Caratteristica fondamentale è il suo modo pirotecnico di suonare la batteria e le percussioni, strumentazioni che spesso Slade preferisce esasperare e arricchire con ulteriori accessori e elementi per rendere ancora più potenti le sue prestazioni. Sul palco di Udine assieme al celebre batterista britannico rivivremo alcuni dei momenti musicali più intensi degli AC/DC, grazie anche al supporto di una band di prim’ordine composta da Michele Pirona alla chitarra solista, Massimo Zanuttini alla chitarra ritmica, Emiliano Rossi al basso ed Alex Monty alla voce. Per l’atteso concerto i biglietti sono in vendita a 20 euro più i diritti di prevendita e sono disponibili anche limitatissimi pacchetti vip (prenotazioni solo a [email protected]) al prezzo di 50 euro, comprendenti l’ingresso al concerto in prima fila, cena buffet al Black Stuff Pub dopo il concerto e un incontro con l’artista e la relativa possibilità di scattare alcune foto e ricevere l’autografo.

Sempre al Teatro Palamostre e sempre inserito nel programma di “Note Nuove”, ma fissato per giovedì 31 ottobre con inizio alle 20:45, prenderà vita il secondo appuntamento dal fascino irresistibile per gli appassionati della batteria, grazie al concerto del virtuosissimo Simon Phillips, famoso in tutto il mondo per essere il batterista dei leggendari Toto, dopo la scomparsa di Jeff Porcaro nel 1992, ma anche molto rispettato per le indiscutibili grandi doti tecniche e per la notevole poliedricità. Che sia rock, fusion o jazz, il celebre batterista applica in qualsiasi situazione la stessa precisione e intensità nel suonare i suoi set, che, unita al suo interesse per la ricerca del suono e degli arrangiamenti, lo guida da sempre ad ampliare la sua sperimentazione artistica. Simon Phillips, in occasione del concerto di Udine, sarà accompagnato sul palco da tre musicisti di altrettanto spessore mondiale: Andy Timmons alla chitarra, Steve Weingart alle tastiere e Ernest Tibbs al basso.

Il terzo appuntamento è in programma al Pala Cus domenica 1 dicembre alle 21:00 con gli statunitensi Skid Row, gruppo musicale heavy metal, formatosi nel New Jersey nel 1986. Furono una tra le ultime band hair metal a raggiungere un grande successo prima che il grunge prendesse il sopravvento nei primi anni novanta. Mentre il loro debutto omonimo presentava classiche sonorità pop metal che gli permisero di ottenere una grande popolarità mainstream, i lavori successivi, “Slave to the Grind” (1991) e “Subhuman Race” (1995) si distaccarono nettamente dallo stile pop-metal virando su un suono più duro. Gli Skid Row del 2013 hanno ritrovato sé stessi e le proprie radici smettendo, nel contempo, di farsi terrorizzare dai fantasmi del passato. Durante i loro live si dimostrano mostrano una band grintosa, matura e affiatata, capace di rievocare le atmosfere dei primi anni.

Il concerto chiuderà di fatto la rassegna musicale “Udine Rock Nights”, tre intense serate in grado di riaccendere i riflettori sulla scena live regionale.
I biglietti per i tre concerti saranno in vendita a partire da mercoledì 4 settembre nel circuito di vendita Ticketone, sul sito euritmica.it, oppure a Udine al Pub Black Stuff in via Gorghi, all’Angolo della Musica in via Aquileia e nella sede dell’Associazione Culturale Euritmica in via Percoto.

facebook
786