Udine: S-Glaçât, il nuovo spettacolo del Teatro Incerto nel circuito ERT – 13/15 gen 2016

S-glaçât_Teatro Incerto_light (1)Non dà segni di crisi il sodalizio che da 30 anni va sotto il nome di Teatro Incerto: Fabiano Fantini, Claudio Moretti ed Elvio Scruzzi saranno ospiti in 7 teatri del circuito ERT con S-Glaçât, la commedia che ha debuttato negli scorsi giorni nel capoluogo friulano. La lunga tournee nel circuito inizierà in gennaio con tre appuntamenti: mercoledì 13 gennaio al Teatro Sociale di Gemona (ore 21), giovedì 14 gennaio all’Auditorium Alla Fratta di San Daniele del Friuli (ore 20.45) e venerdì 15 gennaio a TeatrOrsaria di Premariacco (ore 20.45). I tre attori di Gradisca di Sedegliano saranno poi sabato 20 febbraio all’Auditorium Centro Civico di San Vito al Tagliamento (ore 20.45) prima delle ultime tre date per l’ERT: venerdì 11 marzo all’Auditorium Comunale di Zoppola, sabato 12 marzo al Teatro Plinio Clabassi di Sedegliano e domenica 13 marzo al Teatro Bon di Colugna. Tutte e tre le repliche avranno inizio alle 20.45.

Due amici, durante una battuta di caccia allo stambecco sul ghiacciaio del Canin, scoprono, racchiusa in un blocco di ghiaccio, la figura di un antico guerriero congelato.
Passato l’effetto sorpresa, a mente lucida decidono di staccarlo dal ghiaccio e di portarlo a casa, in realtà pieni di dubbi sul da farsi: denunciare l’accaduto? Tenere il segreto sulla sconvolgente scoperta, anche se potrebbe fruttare un sacco di soldi? Prima di prendere altre decisioni, intanto lo chiudono in una cella frigorifera. Durante un temporale, un black out di corrente scongela il guerriero e – sorpresa – lui è ancora vivo!
Da qui lo sconvolgente confronto-scontro con i due cacciatori.
Cosa succede se si incontrano un uomo d’oggi e un uomo di migliaia d’anni fa? E’ possibile che riescano a comunicare? E come comunicano? Può un uomo dell’antichità sconvolgere la vita di un uomo d’oggi?

Nato nel 1982 dall’incontro di tre amici che iniziano a fare teatro assieme, il Teatro Incerto, ovvero Fabiano Fantini, Claudio Moretti e Elvio Scruzzi, ha intrapreso da allora un viaggio artistico che si contraddistingue per un teatro d’attore di irresistibile matrice comica, sia in italiano sia in friulano. Tra i loro cavalli di battaglia, popolarissimi fra le platee, soprattutto friulane, la Trilogia di spettacoli Four, Laris e Dentri, con cui il gruppo si impegna in una più personale scrittura drammaturgica, la versione in friulano di Maratona di New York di Edoardo Erba (2002), e in questi anni Garage 77 (2005), Bessôl – Un arbitro tal bunker (2008), Forest (2009), Don Chisciotte (2011), Predis (2013)

1.368