Bearzi

salone studente
Udine, 11 febbraio 2011 – Oltre duemila studenti hanno partecipato oggi alla giornata di apertura del XVIII Salone dello studente dell’Università di Udine. E sono oltre tremila gli studenti dalle scuole superiori del Friuli Venezia Giulia e più di trecento dal Veneto attesi fino a domani al polo scientifico universitario di Udine, dove si svolge la tradizionale manifestazione, vetrina dell’ateneo. Platee gremite, stamani, per il benvenuto, con saluti in videoconferenza nelle affollate aule a gradoni. «Oggi – ha detto ai giovani il rettore Cristiana Compagno – inizia per voi un percorso, che in questa Università sarà ricco di opportunità capaci di prepararvi ad affrontare il vostro futuro». L’ateneo di Udine «è una università – ha ricordato Compagno – a misura di studente, fortemente europea e internazionale e, al contempo, legata al territorio; un ateneo collocato ai vertici delle classifiche di valutazione e che prepara laureati che, statisticamente, trovano occupazione in tempi più brevi rispetto alla media nazionale».

Trentaquattro gli stand allestiti, dove docenti e tutor sono a disposizione per informazioni su corsi di studio, servizi e opportunità della realtà universitaria, territoriale, culturale e associativa. Negli spazi multimediali è possibile navigare in Internet e sperimentare i servizi messi in rete dall’ateneo. Le grandi aule ospitano le presentazioni dei corsi di laurea triennale e magistrale delle dieci facoltà, cui si affiancano interventi di laureati e professionisti per una panoramica che spazia dal mondo della formazione universitaria a quello del lavoro. «La manifestazione – ha sottolineato il delegato per i servizi di orientamento e tutorato, Francesco Marangon – è resa ogni anno possibile grazie alla collaborazione e al supporto delle istituzioni locali, Regione, Provincia e Comune».

In apertura della manifestazione sono intervenuti anche l’assessore provinciale all’istruzione, Elena Lizzi, che ha confermato l’impegno della Provincia a sostegno dell’ateneo, e il sindaco del capoluogo friulano, Furio Honsell, che ha sottolineato come Udine sia una città attraente e piena di occasioni per i giovani. Il presidente dell’Ente regionale per il diritto allo studio universitario di Udine, Adriano Ioan, ha ricordato ai ragazzi le opportunità offerte agli studenti, dai bandi per i benefici stabiliti per legge che saranno pubblicati a luglio, alle iniziative agevolate per gli universitari che studiano a Udine.

Il presidente del Consiglio degli studenti dell’Università di Udine, Corrado Coppa, ha voluto sottolineare l’importanza dell’esperienza universitaria, da intendersi non soltanto come studio finalizzato al superamento degli esami di profitto, ma come momento di formazione e crescita culturale a 360 gradi. Infine, il direttore dell’Agenzia nazionale per lo sviluppo dell’autonomia scolastica, Alessandra Missana, ha rimarcato la stretta e fattiva collaborazione esistente fra Università e Scuola.

Domani, sabato 12 febbraio, dalle 9 alle 9.45 si terranno le presentazioni dei corsi di laurea delle facoltà di: Ingegneria (aula A); Giurisprudenza (aula F); Scienze della formazione (aula I); corso di laurea in Scienze motorie (aula L) e in Biotecnologie (aula M). Dalle 10 alle 10.45 sarà la volta delle facoltà di: Scienze matematiche, fisiche e naturali (aula B); Medicina veterinaria (aula D); Lingue (aula H); Medicina (aula L). Dalle 11 alle 11.45: Agraria (aula C); Economia (aula E); Lettere (aula G); corsi di laurea per le professioni sanitarie (aula L). Dalle 12 alle 13 visita agli stand, navigazione in Internet, colloqui e visita alle strutture didattico-scientifiche.

Fino a domani rimarrà a disposizione il servizio di bus navetta gratuito che trasporta i visitatori al Salone con partenza alle 8.15 dalla stazione ferroviaria di Udine, da piazza I Maggio e dal centro studi di viale Leonardo da Vinci.

Foto: Oliviero Fattor

facebook

Lascia un commento

869