Udine: San Daniele, notte di follia, 33enne viene ai pugni coi Carabinieri e poi prende a testate il muro

carabinieri2Una e mezza di notte. San Daniele del Friuli. L.T. 33 enne torna a casa in preda ai fumi dell’alcol. E’ l’inizio di una parabola di follia. L’uomo rientrando a casa comincia a insultare e ingiuriare la vicina di casa, una ragazza dell’88. La giovane sentendosi anche minacciata decide di chiamare i carabinieri. Telefonata al 112 e gli uomini dell’arma giungono sul posto. E’ l’inizio di un corpo a corpo: l’operaio 33enne mena pugni ca cli nell’aria prendendosela con i Carabinieri che alla fine riescono a immobilizzarlo anche se l’uomo nel suo tentare di divincolarsi prende a calci la vettura dei carabinieri ammaccandola vistosamente sul parafango. Alla fine i Carabinieri hanno la meglio e lo conducono in caserma dove lo restringono in camera di sicurezza. La vicenda però non finisce qui. L’uomo, forse per rabbia, forse per disperazione comincia a prendere a testate il muro. Sono ancora una volta i Carabinieri a fermarlo. L’uomo viene poi portato in ospedale. La ferita non è grave ed è stata giudicata guaribile in 4 giorni. Sul capo del giovane uomo pende però anche una denuncia per resistenza e violenza a pubblico ufficiale

facebook
653